Galles, 32 tifosi arrestati in Armenia. La Federcalcio: "Stiamo trattando"

Diversi sostenitori gallesi sono stati fermati dalla Polizia locale dopo alcuni disordini prima della partita
Galles, 32 tifosi arrestati in Armenia. La Federcalcio: "Stiamo trattando"© EPA

Si è conclusa da poco più di un paio d'ore la gara tra Armenia e Galles, valida per le qualificazioni ai prossimi Europei del gruppo D. Un match importante visto la posizione in classifica delle due squadre e la possibilità dei britannici di portare a casa punti per accorciare in classifica e tenere il fiato sul collo alla Croazia. Alla fine ne è nato un pareggio per 1 a 1 con tutti i gol nel primo tempo: vantaggio dei padrondi di casa con Zelarayan e poi l'autogol di Tiknizyan. A fare notizia però è la situazione successe fuori dallo stadio e qualche ora prima della partita. 

Galles, tifosi arrestati: comunicato

Dal Galles sono arrivati circa 1200 sostenitori per seguire e supportare i britannici nella trasferta insidiosa di Yerevan. Una situazione difficile da gestire anche per la Polizia locale che, dopo alcuni disordini, ha arrestate 32 tifosi arrivati dal Regno Unito. A confermare quanto successo ci ha pensato anche la Federazione gallese attraverso una nota: "Siamo a conoscenza della situazione riguardante i nostri tifosi a Yerevan e stiamo discutendo regolarmente con la polizia. Siamo in contatto con le autorità locali così come con la polizia del Galles del Sud, che sta gestendo la situazione insieme alle forze dell'ordine locali. Anche il Ministero degli Esteri e del Commonwealth britannico è coinvolto".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per continuare a leggere

L'abbonamento Plus+ ti permette di leggere tutti i contenuti del sito senza limiti

Scopri ogni giorno i contenuti esclusivi come Interviste, Commenti, Analisi, le Pagelle e molto altro ancora!

Plus+

€ 5,90 /mese

Scopri l'offerta

Commenti

Loading...