Covid, la Cina rinuncia a ospitare la Coppa d'Asia 2023

La scelta di Pechino dettata dalle attuali "circostanze eccezionali": ora tocca alla Confederazione asiatica trovare l'alternativa e assegnare l'organizzazione a un altro Paese

Covid, la Cina rinuncia a ospitare la Coppa d'Asia 2023© Getty Images

ROMA - Salta causa Covid la Coppa d'Asia in Cina. Come reso noto da fonti della Federazione asiatica infatti Pechino ha rinunciato a ospitare l'edizione del 2023 giustificando la proprio scelta con le attuali "circostanze eccezionali". In programma dal 16 giugno al 16 luglio del prossimo anno il torneo, con 24 squadre partecipanti, si sarebbe dovuto disputare in 10 città cinesi. Adesso tocca all'AFC, la Confederazione del calcio asiatico, trovare l'alternativa e assegnare l'organizzazione della Coppa d'Asia a un altro Paese.

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...