Kroos contro il taglio degli stipendi: "È inutile, meglio la beneficenza"

Così il centrocampista del Real Madrid: "Secondo me lo stipendio non deve essere tagliato, ritengo più giusto aiutare chi ha bisogno"

© Getty Images

MADRID (SPAGNA) - "La riduzione dell'ingaggio è come fare una donazione inutile o un regalo al club. Secondo me lo stipendio non deve essere tagliato, è giusto aiutare chi ha bisogno e ci sono tante situazioni nelle quali è necessario dare una mano". Toni Kroos, centrocampista del Real Madrid, ai microfoni di SWR Sport, non usa giri di parole per esprimere il proprio dissenso sul taglio degli ingaggi. "Molti club risentiranno dell'assenza di entrate già pianificate - aggiunge il tedesco ex Bayern Monaco -, ma tutto dipende da quanto durerà il periodo di stop forzato, se si torna a giocare a maggio si troveranno le soluzioni giuste, ma se si rimarrà fermi a lungo allora le cose cambieranno e il calcio non sarà come lo conosciamo. Ci saranno problemi importanti e altri meno, magari certe cifre estreme che ci sono state negli ultimi anni non ci saranno più". 

Serie A, accordo raggiunto per il taglio degli stipendi ai calciatori
Guarda il video
Serie A, accordo raggiunto per il taglio degli stipendi ai calciatori

Commenti