Pelé: «Neymar? Difficile difenderlo dopo quello che ha fatto»

O Rei riprende il talento del PSG: «Si diverte a complicare le cose. Ma è più completo di Mbappé»
Pelé: «Neymar? Difficile difenderlo dopo quello che ha fatto»

TORINO - «Mbappé mi somiglia? Sì, certo, lui come me ha vinto un Mondiale a 19 anni. Vero è che mi somiglia molto, anche se sono passati 40 anni da quando ho smesso di giocare al calcio». Così Edson Arantes do Nascimento, al secolo Pelé, parlando con il giornale 'Folha de Sao Paulo' dell'attaccante francese campione del mondo, del quale è un grande estimatore. Pelé, tuttavia, non ha dubbi su chi preferire: Neymar«Perché - dice - è più completo del compagno di squadra del PSG, anche se in Europa tutti parlano di Mbappé». Tuttavia O Rei non lesina critiche all'ex talento del Barcellona, che è anche il calciatore più pagato della storia, affermando che «non è facile prendere le sue difese, dopo tutto quello che ha combinato. Gli ho parlato più volte - racconta Pelé - e gli ho spiegato che Dio gli ha dato un dono per il calcio. Ma lui si diverte a complicare le cose».

Pallone d'Oro a Modric: Neymar gioca alla play
Guarda il video
Pallone d'Oro a Modric: Neymar gioca alla play

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...