“Lottiamo contro avversari invisibili”: clamoroso Pomigliano, via dalla Serie A!

La società ha diramato un comunicato ufficiale al termine della sconfitta interna contro la Sampdoria
“Lottiamo contro avversari invisibili”: clamoroso Pomigliano, via dalla Serie A!© AS Roma via Getty Images

Un fulmine a ciel sereno quello che ha colpito la Serie A femminile. Un vero e proprio terremoto visto che il Pomigliano dopo la sconfitta interna contro la Sampdoria ha deciso di ritirare la squadra dal massimo campionato. La decisione della società è arrivata con un lunghissimo comunicato: "Lottiamo contro avversari invisibili" si è letto nella nota diramata dal club campano. Un solo punto conquistato e penultimo posto in graduatoria, davanti al Napoli, con sei sconfitte, compresa quella contro la Juve Women della prima giornata. 

Pomigliano, basta Serie A: comunicato

Di seguito il comunicato del club campano: "Combattere contro ogni tipo di avversario rende vana qualsiasi difesa. La società, al termine della gara odierna si è riunita con il suo CdA e alla presenza di tutti i soci, nel rispetto dei propri investimenti, nella nobiltà del progetto sportivo che da anni sta portando avanti, nella convinzione che i principi dello sport nel calcio femminile sono diventati vera utopia, dice basta! Lottare contro avversari invisibili diventa una lotta impari che ti toglie energie e la voglia di continuare. In virtù di una Divisione che da un lato pretende il rispetto delle tempistiche e delle modalità di versamento, mentre dall’altro non riesce a garantire una programmazione certa sulla gestione dei versamenti da effettuare condizionando la reale programmazione interna della società, costringendo un’azienda ad operare senza tempi certi e senza modalità specifiche. In aggiunta alla gestione arbitrale della gara con la Sampdoria dove arbitro e quarto uomo hanno gestito ed indirizzato l’esito della partita in favore delle liguri, attuando un atteggiamento monocolore dall’inizio alla fine della partita. Severità eccessiva nei confronti delle nostre calciatrici, permissivi in analoghi episodi a carico delle sampdoriane. Un doppio giallo a carico di una calciatrice della Sampdoria è stato trasformato in un’ammonizione per un membro della nostra panchina su “suggerimento” del quarto uomo che di fatto ha gestito la direzione arbitrale in campo. Senza parlare del calcio di rigore inventato, come mostrato dalle immagini televisive, con la calciatrice ospite che non è stata minimamente toccata dal nostro difensore; una decisione che ha determinato il risultato finale. Per tutto questo e per altro comunicato direttamente alla Divisione Calcio Femminile, la società annuncia il ritiro della squadra dal campionato con effetto immediato". Ecco cosa prevede il regolamento...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pomgliano, cosa dice il regolamento

Il Pomigliano ha deciso di ritirarsi dal campionato di Serie A femminile. La domanda sorge spontanea: cosa succede ora? Ecco cosa dice il regolamento delle norme federali (NOIF): 

1. Le società hanno l'obbligo di portare a termine le manifestazioni alle quali si iscrivono e di far concludere alle proprie squadre le gare iniziate.

2. La società che rinuncia alla disputa di una gara di campionato o di altra manifestazione o fa rinunciare la propria squadra a proseguire nella disputa della stessa, laddove sia già in svolgimento, subisce la perdita della gara con il punteggio di 0-3, ovvero 0-6 per le gare di calcio a cinque, o con il punteggio al momento più favorevole alla squadra avversaria nonché la penalizzazione di un punto in classifica, fatta salva l’applicazione di ulteriori e diverse sanzioni per la violazione dell’art. 1 comma 1 del C.G.S.

3. Qualora una società si ritiri dal Campionato o ne venga esclusa per qualsiasi ragione, tutte le gare disputate nel corso del campionato di competenza non hanno valore per la classifica, che viene formata senza tenere conto dei risultati delle gare della società rinunciataria od esclusa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un fulmine a ciel sereno quello che ha colpito la Serie A femminile. Un vero e proprio terremoto visto che il Pomigliano dopo la sconfitta interna contro la Sampdoria ha deciso di ritirare la squadra dal massimo campionato. La decisione della società è arrivata con un lunghissimo comunicato: "Lottiamo contro avversari invisibili" si è letto nella nota diramata dal club campano. Un solo punto conquistato e penultimo posto in graduatoria, davanti al Napoli, con sei sconfitte, compresa quella contro la Juve Women della prima giornata. 

Pomigliano, basta Serie A: comunicato

Di seguito il comunicato del club campano: "Combattere contro ogni tipo di avversario rende vana qualsiasi difesa. La società, al termine della gara odierna si è riunita con il suo CdA e alla presenza di tutti i soci, nel rispetto dei propri investimenti, nella nobiltà del progetto sportivo che da anni sta portando avanti, nella convinzione che i principi dello sport nel calcio femminile sono diventati vera utopia, dice basta! Lottare contro avversari invisibili diventa una lotta impari che ti toglie energie e la voglia di continuare. In virtù di una Divisione che da un lato pretende il rispetto delle tempistiche e delle modalità di versamento, mentre dall’altro non riesce a garantire una programmazione certa sulla gestione dei versamenti da effettuare condizionando la reale programmazione interna della società, costringendo un’azienda ad operare senza tempi certi e senza modalità specifiche. In aggiunta alla gestione arbitrale della gara con la Sampdoria dove arbitro e quarto uomo hanno gestito ed indirizzato l’esito della partita in favore delle liguri, attuando un atteggiamento monocolore dall’inizio alla fine della partita. Severità eccessiva nei confronti delle nostre calciatrici, permissivi in analoghi episodi a carico delle sampdoriane. Un doppio giallo a carico di una calciatrice della Sampdoria è stato trasformato in un’ammonizione per un membro della nostra panchina su “suggerimento” del quarto uomo che di fatto ha gestito la direzione arbitrale in campo. Senza parlare del calcio di rigore inventato, come mostrato dalle immagini televisive, con la calciatrice ospite che non è stata minimamente toccata dal nostro difensore; una decisione che ha determinato il risultato finale. Per tutto questo e per altro comunicato direttamente alla Divisione Calcio Femminile, la società annuncia il ritiro della squadra dal campionato con effetto immediato". Ecco cosa prevede il regolamento...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Loading...
1
“Lottiamo contro avversari invisibili”: clamoroso Pomigliano, via dalla Serie A!
2
Pomgliano, cosa dice il regolamento