Tuttosport.com

Sarri-Juve, imminente l’ok di Abramovich
0

Sarri-Juve, imminente l’ok di Abramovich

Oggi nuovo incontro con il Chelsea. Nodo indennizzo, l’agente Ramadani al lavoro

mercoledì 5 giugno 2019

E dunque il cerchio si stringe, ma per l’ufficialità di Maurizio Sarri alla Juventus - al netto dei colpi di scena che nel mercato non sono mai da escludere - occorre un ultimo fondamentale passaggio: il definitivo via libera all’operazione da parte del patron del Chelsea, Roman Abramovich. Sabato scorso Sarri, in persona, è andato presso la sede dei Blues a colloquio dalla plenipotenziaria del club londinese, la “zarina” Marina Granovskaia. Un confronto cordiale e rispettoso nel quale il tecnico - che pure ha un contratto in essere ancora per due stagioni - ha spiegato la sua nostalgia per l’Italia, la voglia di interrompere anzitempo l’avventura londinese. E lo ha fatto con il favore dell’entusiasmo e la soddisfazione generale per la fresca vittoria della Europa League raccogliendo insomma una prima e sommaria apertura. Apertura che deve essere, appunto, “controvidimata” dal patron Abramovich (ma le indiscrezioni sono favorevoli anche in questo senso) e deve essere tradotta - in concreto - in una sorta di indennizzo che la Juventus dovrà versare agli inglesi.

Pogba alla Juve? Con due jolly e un decreto

Chelsea, Lampard possibile nuovo allenatore

Anche in questo caso, però, i vertici del Chelsea sono disposti a non andare al muro contro muro, semmai a mediare e trovare un punto d’incontro. Anche perché la Granovskaia ha già ben chiaro il nome del nuovo allenatore cui passare il testimone sarriano: la bandiera Frank Lampard, reduce dalla buona stagione alla guida del Derby County. Anziché su un indennizzo cash, si sta infatti ragionando sulla definizione di alcune trattative a latere che possono ugualmente risultare fruttifere per il Chelsea e positive per la Juventus (ben più disposta ad acquistare giocatori che ha spendere soldi a fondo perduto per una clausola rescissoria, a maggior ragione considerando che sul bilancio salvo novità peserà anche l’ingaggio di Massimiliano Allegri ancora per una stagione).

Sarri-Juve, attese novità in giornata

Tra i nomi in ballo, su tutti, quello di Emerson Palmieri, che dal ritiro dell’Italia ha ammesso (pure lui come Sarri) di non disdegnare l’ipotesi di un ritorno in Serie A. La Juventus lo aveva cercato già in passato, avendolo individuato quale sostituto ideale di Alex Sandro in caso di partenza dell’ex del Porto. Altro nome sul quale si ragiona è quello del giovane Juan Familio Castillo (19 anni).

Già oggi potrebbero arrivare importanti notizie da Londra. L’intermediario Fali Ramadani sta proseguendo con le trattative. Ieri sera Fabio Paratici - dopo la mini vacanza in Campania con tanto di premio ritirato - è tornato pienamente operativo. E’ pronto ad incontrare Ramadani a Milano, o Torino, e predisporre tutto per l’annuncio ufficiale che potrebbe arrivare già nel fine settimana non appena Agnelli sarà tornato da Malta. O, al più tardi, lunedì o martedì.

Paratici: "Sarri ha nostalgia dell'Italia? Qui si mangia molto bene..."

Calciomercato juve Sarri chelsea Abramovich

Commenti

Calciomercato in Diretta

La Prima Pagina