Cagliari, sprint Nainggolan e Kerk

A una settimana dalla fine del mercato non c'è solo il ritorno del centrocampista belga: piace anche la punta dell'Utrecht. Intanto Godin è pronto per esordire contro l'Atalanta

Cagliari, sprint Nainggolan e Kerk© /Agenzia Aldo Liverani S.a.s.

CAGLIARI - Sette giorni decisivi per il Cagliari. Presente e futuro dei rossoblu si decidono in due giorni. Domenica a Bergamo il Cagliari può provare a risollevarsi dopo la sconfitta con la Lazio. E lunedì c'è la chiusura del mercato per definire l'assetto della squadra almeno sino a gennaio. Società al lavoro per chiudere i rinforzi necessari a Di Francesco. Urgente il nodo centrocampo con l'obiettivo Nainggolan da raggiungere, visto che sabato la situazione si è complicata perché Conte ha fatto capire che il belga non è ai margini del progetto Inter: Brozovic e Eriksen non hanno brillato e il mister ha fatto entrare il Ninja per ribaltare il risultato. La necessità del Cagliari e il fatto che il giocatore possa essere utile al tecnico rafforzano la posizione dell'Inter nella trattativa: l'impressione è che tutto si decida proprio lunedì.

Di Francesco su Godin: "Non si sentiva di poter partire dall'inizio
Guarda il video
Di Francesco su Godin: "Non si sentiva di poter partire dall'inizio

In attacco c'è Kerk dell'Utrecht

Di Francesco cerca anche rinforzi per la fascia destra per liberare Faragó e restituirlo al centrocampo: Sabelli del Brescia è il primo obiettivo. Difficile invece che arrivi qualcuno a sinistra: con Lykogiannis e Tripaldelli il reparto è già saturo. Di Francesco aspetta anche un giocatore per completare il tridente d'attacco a destra. Il Cagliari segue l'olandese Kerk, ma forse al mister piacerebbe un rinforzo subito pronto per il campionato italiano per superare i possibili problemi di adattamenti inevitabili per chi arriva da un torneo diverso come quello dei Paesi Bassi. Lo scorso anno Pereiro, arrivato dal Psv, ha fatto fatica a ingranare. E sta incontrando qualche difficoltà anche Marin, ex Ajax. Magari è solo questione di tempo, ma Di Francesco in questo momento ha bisogno di certezze. E, come ha detto sabato a fine gara, di giocatori con personalità.

Con l'Atalanta dentro Godin

Mister pronto a lanciare Godin dal primo minuto con l'Atalanta: un innesto che dovrebbe far bene e dare sicurezza a tutta la squadra, non solo alla difesa. Tante le probabili operazioni in uscita: probabile partenze per Pinna, Bradaric, Despodov, Birsa, Cerri e Ceppitelli. E bisogna resistere alla tentazione di cedere Joao Pedro al Torino: Di Francesco ha blindato il capitano. Ma, come ha detto lui stesso, "con il mercato non si sa mai".

Commenti