Torino, come regista Giampaolo ripensa a Torreira

L'uruguaiano, di proprietà dell'Arsenal, resta un pupillo del tecnico. Ora in prestito all'Atletico Madrid sta giocando poco: in granata sarebbe sempre titolare. A gennaio nuovo tentativo?

© EPA

TORINO - In Champions non ha quasi mai giocato: 11 minuti contro il Bayern, 8 col Salisburgo e 12 contro la Lokomotiv Mosca. Totale: 31 minuti in campo, mai da titolare nella competizione più importante d’Europa e, probabilmente, la più fascinosa al mondo. E non è che in Liga spagnola le cose siano andate molto meglio, visto che finora è stato impiegato solo per 168 minuti e nell’ultima gara col Malaga è entrato solo a risultato acquisito. Evidentemente Simeone non lo vede bene. E Lucas Torreira, 24 anni, in prestito all’Atletico dall’Arsenal, rischia di perdere anche la Nazionale uruguaiana a cui tiene moltissimo. Infatti, anche per questo motivo chiese al club londinese (che lo aveva praticamente estromesso dai titolari) di essere ceduto. A Madrid le cose non stanno andando meglio e il regista è insoddisfatto. Sperava di trovare più spazio, mettersi in evidenza, riscattare l’ultima stagione inglese piena di rabbia e amarezze. E, invece, niente di tutto questo.

Torino, che flop! Pari e zero gol contro il Crotone
Guarda la gallery
Torino, che flop! Pari e zero gol contro il Crotone

E allora non è escluso, anzi è probabile, che Lucas chieda di essere nuovamente ceduto a gennaio alla riapertura del mercato chiamato di riparazione. E qui potrebbe entrare di nuovo in scena il Toro con più possibilità di quest’estate quando aveva provato, invano, a prenderlo. Davide Vagnati chiedeva il prestito con diritto di riscatto che l’Arsenal non aveva accettato per poi dire sì, più o meno alle stesse condizioni, all’Atletico di Madrid (prestito secco). Alla fine era stato il regista, convinto da Simeone, a spingere per la proposta spagnola, allettato dalla grande possibilità di giocare in Champions League, manifestazione che invece ha seguito praticamente dalla panchina. Adesso, allora, il Toro potrebbe ripartire e tornare alla carica. E in tutto questo Giampaolo avrà un ruolo decisivo. L’uruguaiano stravede per il tecnico granata avendolo avuto alla Sampdoria. E anche quest’estate era tentato a dire sì al Toro, sino a che non è arrivato l’Atletico Madrid con le sue grandi ambizioni europee. Arrivati a questo punto, pur di giocare, mettersi in evidenza e riprendersi con sicurezza la maglia della Nazionale, Torreira potrebbe spingere per andare al Torino a gennaio e recuperare il tempo perduto.

Giampaolo vede positivo: "Venti giorni fa magari l’avremmo persa"
Guarda il video
Giampaolo vede positivo: "Venti giorni fa magari l’avremmo persa"

Commenti