Juve, c’è il piano alternativo: dall’anticipo di Milik ai last minute esteri

Nelle ultime ore il dg Fabio Paratici si è riattivato su alcune piste estere per capire l’eventuale fattibiità di un’operazione in saldo o comunque con un impatto praticamente nullo sul bilancio attuale. Scopri i dettagli

Juve, c’è il piano alternativo: dall’anticipo di Milik ai last minute esteri© www.imagephotoagency.it

TORINO - La Juventus non si ferma ad Arkadiusz Milik e Gianluca Scamacca. Prima di provare l’anticipo per il quasi svincolato polacco, comunque complicato viste le richieste del Napoli (10-15 milioni), o affondare per il genoano di proprietà del Sassuolo, il dg Fabio Paratici continua a muoversi su più fronti. Nelle ultime ore l’uomo mercato bianconero si è riattivato soprattutto su alcune piste estere per capire l’eventuale fattibiità di un’operazione in saldo o comunque con un impatto praticamente nullo sul bilancio attuale. Già, perché la parola d’ordine alla Continassa resta quella di completare il reparto offensivo sfruttando fantasia e creatività. Un po’ come è stato fatto in estate con le operazioni Alvaro Morata e Federico Chiesa. Affari costosi nel lungo periodo, ma non nell’immediato. In questo senso è in salita la pista Olivier Giroud, il quale per traslocare vorrebbe almeno un anno e mezzo di contratto. Soluzione difficilmente percorribile, senza contare che a Stamford Bridge non sembrano più tanto dell’idea di “liberare” il 34enne campione del mondo con sei mesi d’anticipo rispetto alla naturale scadenza del contratto. Dalla Germania è filtrato il nome di Matheus Cunha dell’Hertha Berlino: in questo momento, però, la Juventus non può tesserare giocatori extracomunitari avendo occupato le due caselle disponibili con Arthur e McKennie. Il brasiliano, eventualmente, tornerà di moda in estate.

Serie A, il tabellone del calciomercato: acquisti, cessioni e obiettivi dei 20 club
Guarda la gallery
Serie A, il tabellone del calciomercato: acquisti, cessioni e obiettivi dei 20 club

Paratici si sta muovendo su più tavoli

Antenne sempre dritte sue due giovani attaccanti francesi: uno è Odsonne Édouard del Celtic e l’altro è Janis Antiste del Tolosa. Il primo è il centravanti dell’Under 21 transalpina e, secondo i ben informati, gli scozzesi non hanno alcuna intenzione di cederlo in inverno e soprattutto in saldo. Il secondo sembra più una possibilità di riserva e da ultimi giorni. Una cosa è certa: Paratici, come sua abitudine, si sta muovendo su più tavoli contemporaneamente. Dalla Francia è emerso anche un tentativo juventino di inserirsi tra Moussa Dembele e l’Atletico Madrid. La squadra di Diego Simeone, come ha fatto capire lo stesso allenatore argentino, è però in chiusura per l’ormai ex centravanti di Rudi Garcia, che comunque non sarà impiegabile per alcune settimane a causa di un infortunio al braccio.

Leggi l’articolo completo sull’edizione odierna di Tuttosport

Cassano: "Se l'Inter perde con la Juve è fuori dalla lotta scudetto"
Guarda il video
Cassano: "Se l'Inter perde con la Juve è fuori dalla lotta scudetto"

Abbonati a Tuttosport

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti