Reynolds-Juve, avanti con il Benevento: trattativa in chiusura

Nuovi contatti con il Dallas per il laterale rivelazione della MLS. Il club bianconero non può tesserarlo in questa sessione ma pur di anticipare la concorrenza sta cercando di chiudere l’intesa in sinergia con la società campana. Scopri i dettagli

Reynolds-Juve, avanti con il Benevento: trattativa in chiusura

TORINO - Non c’è solo l’attacco e il presente nei pensieri della Juventus. Fabio Paratici, come sempre, con un occhio guarda a come rinforzare la rosa di Andrea Pirlo per la volata finale e con l’altro lavora per rinfrescare e rinforzare la squadra in ottica futura. Così in vista del prossimo anno c’è un nome che stuzzica più di altri da ormai un mese l’uomo mercato juventino: Bryan Reynolds. Il 19enne terzino di Dallas, rivelazione dell’ultima Mls, è un pallino della dirigenza campione d’Italia. Alla Continassa, però, non possono tesserare in questa sessione Reynolds avendo terminato le caselle per i giocatori extracomunitari con gli acquisti estivi di McKennie e Arthur. Pur di anticipare la concorrenza, la Juventus sta cercando di chiudere l’affare in sinergia col Benevento. La pista è caldissima. I contatti sono andati avanti anche ieri sull’asse Juve-Benevento-Dallas e c’è ottimismo sulla fumata bianca. Il giocatore ha già espresso la preferenza per i bianconeri nonostante il pressing anche di Roma e Bruges. Nel mirino in Mls ci sono anche Araujo (LA GalaxY) e il giovanissimo Clark (New Yorl RB).

Serie A, il tabellone del calciomercato: acquisti, cessioni e obiettivi dei 20 club
Guarda la gallery
Serie A, il tabellone del calciomercato: acquisti, cessioni e obiettivi dei 20 club

Moda Usa

Bryan Reynolds è il secondo americano della storia della Juventus dopo Weston McKennie acquistato in estate dallo Schalke 04 e già entrato nel cuore dei tifosi.

Non è un caso che la Juventus guardi ai talenti stelle e strisce: da una parte c’è la crescita progressiva della scuola americana (sono sempre di più i giocatori statunitensi che hanno successo ad alti livelli in Europa), dall’altra c’è il mercato americano.Gli Stati Uniti sono terreno di conquista per il marketing della Juventus e avere giocatori popolari e nel giro della Nazionale Usa è certamente un passe-partout di notevole efficacia.

Juve-Genoa, formazioni ufficiali: le scelte di Pirlo
Guarda la gallery
Juve-Genoa, formazioni ufficiali: le scelte di Pirlo

Commenti