Pagina 2 | Il Pogba bis: tentazione per Allegri

Il nuovo ruolo dell’allenatore della Juve incide sul mercato. Ronaldo resta sempre la carta per il francese. Scopri i dettagli

Il periodo con la Juve è stato il più felice per Pogba

ANNI FELICI - E il periodo con la Juventus è stato sicuramente, a livello di prestazione, il più felice per Pogba. Conte e Allegri non hanno avuto problemi ad affidargli un ruolo importante e decisivo a centrocampo, nonostante fosse arrivato a Torino appena 19enne. Fino al 2015 ha avuto modo di lavorare con Andrea Pirlo e di apprendere sul campo i segreti di quello che è stato uno dei più forti centrocampisti al mondo. Tre anni in cui ha imparato e in cui si è messo in proprio, diventando un punto di riferimento in un reparto che aveva elementi di assoluto livello come Claudio Marchisio, Arturo Vidal e Sami Khedira. Punti di riferimento che il francese non ha avuto nella seconda avventura inglese. O meglio, il problema è il ruolo che gli avevano ritagliato addosso, quello di leader assoluto del reparto. Cosa che potenzialmente Pogba è, a patto di avere compagni che lo aiutino senza lasciarlo solo.

Basket, Pogba che colpi! Sembra Michael Jordan
Guarda il video
Basket, Pogba che colpi! Sembra Michael Jordan

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...