Tchouameni, la Juve è in vantaggio. E Pogba lo esalta

Il giovane centrocampista ha trovato piena consacrazione nella Francia di Deschamps: i bianconeri l'avevano seguito già in estate

Tchouameni, la Juve è in vantaggio. E Pogba lo esalta© EPA

TORINO - Il lato positivo: la Juve c’è e c’è da parecchio, peraltro. Segno che il responsabile del mercato bianconero Federico Cherubini e i suoi collaboratori ci avevano visto giusto e lo avevano fatto a tempo debito. Il lato negativo, invece, è che adesso su Aurélien Tchouaméni - convintamente  c’è tutto il resto del mondo, anche. O comunque, si intende: tutto il gotha del calcio europeo. E se già prima a Monaco non avevano per niente voglia di  fare sconti, ora saranno semmai tentati di procedere con i rialzi del caso. Fomentando aste. Essì perché il centrocampista transalpino ha praticamente appena trovato piena consacrazione giocando come titolare nella Nazionale allenata da Didier Deschamps. Prestazione  decisamente all’altezza, sabato contro l’Ucraina (sia pure in una partita in cui i Bleus nel complesso non hanno esattamente esaltato: 1-1 in rimonta): Tchouameni ha convinto dimostrando non soltanto quelle qualità per cui già era noto ai più, ma anche una personalità che in un 21enne ai primi passi con la Francia non era per nulla scontrato riscontrare. E questo dopo che già aveva esordito subentrando a Thomas Lemar nel secondo tempo del match contro la Bosnia, mercoledì 1° settembre [...]

Lo scenario

[...] In agosto la valutazione di Tchouaméni  (premiato come “Miglior giovane” della  scorsa Ligue 1) ballava intorno ai 30 milioni di euro. Vien da sé che a questo punto sia già stata ritoccata  al rialzo. Ma, soprattutto, è inevitabile che siano aumentati  sia i club disposti ad investire per il giocatore (anche il Chelsea era in pista insieme con la Juventus) sia le somme che questi  club sono disposti a mettere sul piatto. Al  netto dell’effetto Pogba e di quel (spero di giocare a lungo con Aurelien) la Juventus potrà comunque provare a recitare il proprio ruolo ripartendo dai discorsi abbozzati in queste settimane e magari insistendo, con il giocatore, sull’effetto che la Juve ha avuto su alcuni suoi colleghi come lo stesso Pogba (esploso a Torino) e Rabiot  (che da bianconero ha ritrovato la fiducia di Deschamps).

Tutti gli approfondimenti sull’edizione di Tuttosport

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...