Juventus, Kiwior alla Kulusevski per il sì dello Spezia

Le operazioni di gennaio: sul polacco ci sono anche Napoli e Milan. Maehle rimane in testa sulla destra

TORINO - La si potrebbe ribattezzare “formula K”: Kiwior come Kulusevski. Si potrebbe se la Juventus riuscisse a chiudere per il difensore centrale dello Spezia con la stessa formula utilizzata a gennaio 2020 per l’attaccante svedese, all’epoca al Parma ma di proprietà dell’Atalanta: ossia acquistandolo e lasciandolo in prestito fino alla fine della stagione alla sua squadra attuale. Una soluzione che potrebbe rivelarsi ideale per battere la concorrenza sul ventiduenne polacco che si sta mettendo in mostra anche al Mondiale (cosa che potrebbe far aumentare in numero e forza l’appena citata concorrenza, rappresentata al momento da Napoli, Milan e West Ham). Ideale perché lo Spezia intende realizzare con Kiwior una buona plusvalenza, ma vorrebbe poter continuare a contare su di lui fino a fine stagione. Tra l’altro nel club ligure la Juventus segue anche il terzino destro svedese Holm, che però vorrebbe subito, e potrebbe giocare la carta del prestito di Soulé (ci sono anche Samp, Cremonese, Salernitana ed Empoli) per agevolare la trattativa: agevolare, e non chiudere, perché come detto lo Spezia dalla cessione di Kiwior vuole incassare. Il polacco piace particolarmente perché, oltre a essere giovane e mancino (caratteristica comune a tutti i profili nel mirino bianconero), è particolarmente dotato tecnicamente e potrebbe dunque essere l’erede ideale di Bonucci. Non è però ovviamente il solo obiettivo. Gradimento altissimo lo registra anche il ventenne croato del Lipsia Josko Gvardiol, pure lui impegnato in Qatar, che però costa caro (almeno una cinquantina di milioni) ed è anche sui taccuini di Chelsea e Tottenham. Al Mondiale c’è anche Strahinja Pavlovic, ventunenne serbo del Salisburgo che costa decisamente meno (20-30 milioni), mentre non c’è, vittima dell’abbondanza francese di talenti, Evan Ndicka, 23 anni, dell’Eintracht: particolarmente interessante perché in scadenza a giugno e perché la Juventus è in ottimi rapporti con il club tedesco. Tanto che, in caso di accordo col giocatore, non sarebbe da escludere l’ipotesi di anticipare l’operazione a gennaio pagando un piccolo indennizzo.

La Juventus 2023-24 con il 3-5-2: ci sono 3 obiettivi
Guarda la gallery
La Juventus 2023-24 con il 3-5-2: ci sono 3 obiettivi

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...