L’Inter rifà i portieri: Trubin in pole, dubbi per il 2° e il 3°

Handanovic e Cordaz in partenza: via al restyling della società nerazzurra
L’Inter rifà i portieri: Trubin in pole, dubbi per il 2° e il 3°© EPA

MILANO - L'Inter è pronta per rinnovare totalmente un intero reparto: quello dei propri portieri. In attesa che si definisca la probabile cessione di Onana al Manchester United, con Handanovic che molto difficilmente resterà a Milano e Cordaz sicuro partente per l’Arabia Saudita, i dirigenti nerazzurri si preparano a un completo restyling della retroguardia. In pole position per il ruolo di portiere c’è Trubin dello Shakhtar Donetsk. Due giorni fa Edoardo Crnjar, l’intermediario della trattativa con gli ucraini, nonché amico di Piero Ausilio, è stato in Viale della Liberazione per capire i margini di manovra. E dopo aver approfondito il discorso col solo Marotta, ha lasciato la sede nerazzurra con la certezza che Trubin sia un obiettivo concreto dei vice campioni d’Europa. L’Inter, visto un contratto in scadenza nel 2024 e la volontà ferrea di cambiare aria, spera di poter acquistare il portiere per 10-15 milioni di euro. A seconda dell’esborso economico per il classe 2001, si capirà chi potrà affiancare il ragazzo tra i pali nerazzurri.

Inter, occhio ad Audero

L’idea è quella di ingaggiare un portiere esperto o di sicuro affidamento, qualcuno che non costi troppo, motivo per cui Sommer mette tutti d’accordo. Certo, l’Inter per un secondo portiere e quindi un non titolare fisso, non vorrebbe spendere più di 4-5 milioni di euro. Lo svizzero ha una clausola da 8 milioni di euro - ossia il costo del trasferimento al Bayern Monaco di qualche mese fa -. Ergo, molto dipenderà dall’esito della trattativa per il primo del ruolo, affinché il budget stanziato per numero 1 e numero 12 non venga sforato. Occhio a tal proposito pure ad Audero della Sampdoria. Qualora le richieste fossero troppe alte, non si potrebbe escludere, a livello teorico, anche un rinnovo last second di Handanovic. Ad oggi lo sloveno è più fuori che dentro, ma siccome si devono, sempre sulla carta, anche vagliare le candidature di Lloris (in Francia ieri hanno rilanciato la notizia sull’estremo difensore in uscita dal Tottenham) e Navas – col costaricense che dovrebbe spalmare lo stipendio su più anni – ecco che la possibilità, seppur remota, che il capitano rientri in corsa, esiste ancora.

Inter, capitolo terzo portiere

Capitolo terzo portiere: i giovani in rampa di lancio come Filip Stankovic - protagonista di un ottimo biennio in Olanda - o su cui si è investito tanto, vedi Brazao, verranno presumibilmente mandati a giocare. L’essere iscrivibile nelle liste è una caratteristica assai gradita e che riduce all’osso le scelte del club: Di Gennaro si è rilanciato nell’ultima stagione al Gubbio, dove ha mantenuto inviolata la porta in 20 partite sui 34 incontri disputati ed è così favorito su Belec, lo sloveno che dopo aver difeso i pali della Salernitana, è volato in Israele, all’Hapoel Nicosia.

Inter, allenamento in palestra per Lautaro Martinez
Guarda il video
Inter, allenamento in palestra per Lautaro Martinez

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Loading...