Juve, Zaniolo con Di Maria: ecco perché Nicolò è più dell’alternativa al Fideo

Esterno offensivo a destra, ma anche mezzala o trequartista. Il club bianconero lo vuole con l’argentino. Coppia di interni esplosiva con Pogba o alle spalle di Vlahovic: le altre opzioni per l’azzurro
Juve, Zaniolo con Di Maria: ecco perché Nicolò è più dell’alternativa al Fideo

TORINO - Le riflessioni di Angel Di Maria, quale che sia il loro esito (ne leggete a pagina 3), non cambieranno la decisione della Juventus riguardo a Nicolò Zaniolo. Potranno semmai influire sulla strategia bianconera per arrivare al giallorosso, che con il Fideo in rosa potrebbe essere più attendista e ancorata a posizioni più rigide nella trattativa con la Roma, ma non sull’obiettivo: mettere a disposizione di Massimiliano Allegri uno dei migliori giocatori italiani da metà campo in avanti. Definizione volutamente generica, quest’ultima: ed è proprio per questa genericità che la determinazione juventina ad arrivare a Zaniolo prescinde dalla risposta di Di Maria. Se Domenico Berardi sarebbe strettamente un’alternativa all’argentino per il ruolo di esterno destro del tridente offensivo che ha in mente Allegri, Zaniolo può ricoprire almeno altri due ruoli. Duttilità che gli permetterebbe di coesistere senza problemi in una rosa in cui ci fosse anche l’ex Paris Saint-Germain: giocando a volte al suo posto (a 34 anni e con le fatiche del Mondiale da Di Maria non ci si potranno aspettare 45- 50 partite), a volte in altri ruoli. Quali?

Pogba-Dybala, è di nuovo "fusione" ma senza la maglia Juve
Guarda la gallery
Pogba-Dybala, è di nuovo "fusione" ma senza la maglia Juve

L'assetto tattico della prossima Juve

Dipenderà anche da quale sarà l’assetto della prossima Juventus. O gli assetti, perché non sarebbe affatto strano se la squadra bianconera avesse più di un modulo di riferimento. In questo momento le mosse sul mercato fanno pensare ad un 4-3-3, ma non sono da escludere 4-2-3-1 (basta avanzare una mezzala per passare da un modulo all’altro) e 4-4-2. Meno probabile ad oggi un 3-5-2, comunque possibile soluzione in situazioni particolari.

Da Zidane e Tudor a Pirlo e Tevez: i debutti in panchina degli ex Juve
Guarda la gallery
Da Zidane e Tudor a Pirlo e Tevez: i debutti in panchina degli ex Juve

Con un centrocampo a tre Zaniolo potrebbe agire da mezzala

Con un centrocampo a tre, che sia al centro di un 4-3-3 o di un 3-5-2, Zaniolo potrebbe agire da mezzala, ruolo svolto in 19 occasioni tra Roma e Nazionale (dato Wyscout come i seguenti), su 120 partite (111 in giallorosso e 9 in azzurro). Sfruttando dinamismo, forza fisica e progressione oltre alla tecnica, il ventitreenne di Massa interpreta la posizione da centrocampista “box to box”, da un’area all’altra, dando il meglio negli inserimenti in zona offensiva: 0,25 i suoi gol ogni 90 minuti giocati nelle partite in questione. Potrebbe formare un reparto con notevole capacità di penetrazione assieme a Pogba e con un centrale più dedicato a dare ordine e copertura. Così ome potrebbe sostituire Pogba nel ruolo di mezzala maggiormente offensiva quando il Polpo rifiaterà.

Tutti gli approfondimenti sull’edizione di Tuttosport

De Ligt solo per soldi, come avanza Zaniolo: Juve, vi diciamo tutto
Guarda il video
De Ligt solo per soldi, come avanza Zaniolo: Juve, vi diciamo tutto

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Juve, i migliori video

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...