Milan, Origi parte da zero

Dalla panchina a Liverpool alla sfida a Vlahovic e Lukaku
Milan, Origi parte da zero© EPA

MILANO - Atteso in settimana, salvo sorprese, il primo vero nome (escludendo i rientri di Pobega e Adli) che andrà a riempire la casella "nuovi acquisti" del Milan: Divock Origi, centravanti rossoneri prossimo venturo. Per l'attaccante belga è pronto un contratto di quattro anni a 3.5 milioni più bonus. Per Origi, dopo stagioni di comprimario nell'ultimo periodo al Liverpool, è una grande occasione di rilancio. Dotato di qualità fisiche indiscusse, ha dalla sua anche la flessibilità nel reparto avanzato: il parametro zero, poi consentirà al Milan di investire in altri reparti. Tuttavia Origi fino ad oggi non è stato un bomber da gol a raffica: per lui si apre quindi un'altra sfida a distanza con i centravanti delle rivali nella corsa scudetto, Vlahovic e Lukaku. Intanto urge rinnovare con Maldini e Massara, anche per completare le operazioni Botman e Renato Sanches, che non possono attendere a lungo. E infatti si pensa anche a piani alternativi: dalla Francia rimbalza l'interesse del Psg per Renato Sanches, i rossoneri valutano (in caso di offerta irrinunciabile dei parigini) il profilo di Enzo Fernandez del River Plate. Altri nomi i soliti (De Ketelaere e Noa Lang), dalla Premier voci di corridoio parlando di un interesse del Manchester United per Bennacer

Milan, Maldini sui talenti italiani: da Pobega a Raspadori FOTO
Guarda la gallery
Milan, Maldini sui talenti italiani: da Pobega a Raspadori FOTO

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...