Torino, ora rispunta Darder. A centrocampo restano in ballo pure Nandez e Ilic

Nuovo contatto tra l’entourage della mezzala dell’Espanyol e il direttore tecnico Vagnati
Torino, ora rispunta Darder. A centrocampo restano in ballo pure Nandez e Ilic© Pressinphoto

TORINO - L’arrivo del promettente turco Emirhan Ilkhan, punto di forza dell’Under 21 turca che il Torino ha preso dal Besiktas per 4,5 milioni, vale per l’immediato, ma soprattutto per il futuro. Il giovane è considerato nel proprio Paese uno tra i prospetti più interessanti, ma si tratta pur sempre di un centrocampista di appena 18 anni (compiuti il 1° giugno) che per la prima volta cambia nazione - con tutto quanto ne compete sotto il profilo della modifica delle abitudini - e si affaccia a un nuovo campionato. Per di più tatticamente impegnativo come quello italiano. Chiaro non si possa chiedere a Juric di lanciare da subito Ilkhan quale prima alternativa alla coppia dei titolari. Composta da Ricci e per adesso da Lukic, rientrato in squadra dopo il gran rifiuto di Monza, ma ancora in bilico sul mercato, visto che per adesso con il Toro non ha raggiunto l’accordo su prolungamento e adeguamento del contratto. Ora come ora il quarto in rosa è Linetty, il quale però rappresenta una risorsa - Juric lo ha fatto subentrare (per Seck) contro il Palermo in Coppa Italia e lanciato dall’inizio a Monza (al posto dello stesso Lukic) - ma non un imprescindibile di questa squadra. Tanto che fino all’ultimo minuto delle trattative è da tenere in considerazione un suo possibile ritorno alla Samp.

Torino: Ricci, leader di Juric

Tenuto conto del quadro, e ritenute più alte le percentuali di una partenza che non di una conferma del polacco, ben si comprende come al tecnico croato serva un centrocampista. D’altronde al reparto mediano del Torino manca Mandragora, soffiato ai granata dalla Fiorentina, mentre Maggiore dello Spezia è stato a lungo seguito, poi agganciato, quindi lasciato andare. E così in questo sprint finale del mercato il dt granata Vagnati torna a concentrarsi su una mezzala. Un profilo del quale si è nuovamente parlato è quello di Sergi Darder, jolly in forza all’Espanyol, seguito già sul finire della primavera. Il costo del cartellino, per il ventottenne spagnolo, resta sui 5 milioni, mentre la richiesta per il contratto è di un milione e mezzo per un triennale. Il Toro ci sta pensando, allettato dalla volontà del giocatore che da subito aveva espresso gradimento per la destinazione granata, nonché attratto dai costi accessibili dell’operazione.

Ben più alti sono invece quelli da prevedere per Nahitan Nandez e soprattutto per Ivan Ilic. Il centrocampista uruguaiano, che con il Cagliari ha un contratto fino al 2024, è valutato da Tommaso Giulini, patron del club sardo, non meno di 12 milioni. Così erogabili: 2 milioni per il prestito oneroso, altri 10 pagabili in cinque rate annuali. Per Ilic - per prendere il quale servirebbe l’uscita di un extracomunitario con Seck candidato pressoché unico - da prevedere un investimento ancora più corposo. Il patron del Verona, Setti, vuole 15 milioni, rendendo quindi il centrocampista serbo quasi un sogno, per il Toro. Transitando alla trequarti le parole rilasciate da Praet sembrano allontanarlo dal ritorno al Filadelfia: «Sono pronto a mettermi a disposizione per ritagliarmi un ruolo nel Leicester - ha dichiarato -. Penso di aver affrontato un buon precampionato e sto lavorando bene in allenamento: il mio minutaggio potrà aumentare». Detto questo, Vagnati ancora non molla l’osso per Praet, come alla voce portieri non perde di vista l’evolversi della situazione tra Meret e il Napoli.

Schuurs al Torino, il saluto dell'Ajax
Guarda il video
Schuurs al Torino, il saluto dell'Ajax

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...