Milan-Atl.Madrid 1-2: Griezmann e Suarez condannano Pioli

I rossoneri passano al 20' con Leao e assaporano il gusto della vittoria per 83' ma il francese pareggia e l'uruguaiano segna un rigore al 97'. Espulso Kessie nel primo tempo

Milan-Atl.Madrid 1-2: Griezmann e Suarez condannano Pioli© Getty Images

MILANO - Il Milan perde 2-1 con l'Atletico Madrid dopo aver assaporato per 83' i primi tre punti nel girone: al ritorno a San Siro in Champions League dopo sette anni i rossoneri, in dieci dal 28' per l'espulsione di Kessie, passano in vantaggio al 20' con Leao che ben servito in area da Diaz batte Oblak con un diagonale preciso. Il pareggio dei Colchoneros arriva all'83' con Griezmann, abile a girare di sinistro in rete su cross di Lodi. Al 97' Suarez ribalta il match segnando un rigore fischiato per un fallo di mano di Kalulu. I rossoneri restano dunque a 0 punti nel gruppo B, mentre l'Atletico va a quota quattro. Nell'altra sfida del girone, il Liverpool supera 5-1 il Porto in trasferta e si porta a punteggio pieno. 

Champions League, classifiche e risultati

Romagnoli e Bennacer dal 1', Giroud in panchina

Tutto esaurito per il ritorno a San Siro del Milan in Champions League. Dopo la sconfitta ad Anfield Road contro il Liverpool nella prima giornata dei giorni, il team di Pioli sfida l'Atletico Madrid, proprio la squadra che sancì l'eliminazione dei rossoneri negli ottavi di finale della stagione 2013-2014, ultima esperienza del Diavolo nella Coppa dalle "grandi orecchie". Pioli preferisce Romagnoli ad un Kjaer non al meglio, con Bennacer che vince il ballottaggio con Tonali al centro del campo e parte dal 1'. Manovra offensiva affidata a Diaz, Rebic e Leao, Giroud inizia dalla panchina. L'Atletico di Simeone, reduce dalla sconfitta in campionato contro l'Alaves e che ha pareggiato 0-0 nel match inaugurale di Champions contro il Porto, ha il solo Savic indisponibile per squalifica e si affida a Trippier (a cui fa posto Lemar) per un approccio più prudente in campo. In attacco il Cholo, che torna in uno stadio che l'ha visto per anni assoluto protagonista con la maglia dell'Inter, schiera il solito tandem Correa-Suarez, con Carrasco pronto a bucare la difesa del Milan partendo largo a sinistra. In panchina la classe ed il palleggio di De Paul, Griezmann e Joao Felix. 

Leao porta in vantaggio i rossoneri

"Milan is back", recita un grande striscione nella curva di San Siro. E i rossoneri partono col piglio giusto, spingendo immediatamente con Calabria ed Hernandez sulle fasce e pressando alti i Colchoneros. Al 10' il Var interviene per verificare un possibile fallo di mano di Tomori in area, ma non c'è nulla. Il centrale inglese si fa notare subito con due ottime chiusure, ricevendo il consenso "sonoro" dei tifosi presenti. Al 16' primo tiro in porta del Milan: è Diaz ad impegnare centralmente Oblak, che blocca senza problemi. I rossoneri ci credono, spingono e si rendono pericolosi: interviene nuovamente il Var per un possibile mani di Gimenez in area: anche qui nulla da segnalare. Al 18' occasione incredibile per i rossoneri, con Rebic ben imbeccato centralmente da Diaz si trova a tu per tu con Oblak: bravo l'estremo difensore sloveno a deviare in angolo in uscita. Ma il gol è nell'aria: nell'evolversi del calcio d'angolo Diaz si libera bene in area e serve Leao in posizione centrale: il portoghese stoppa e di destro lascia partire un gran tiro incrociato che si infila in rete: esplode San Siro per l'1-0 rossonero.

Champions League, il calendario dei gironi

Kessie espulso per doppio giallo, Milan in dieci

Al 28' però il match del Milan si mette in salita: Kessie dà un pestone a Llorente e si prende il secondo giallo, lasciando in dieci la squadra di Pioli. Fuori Rebic, dentro Tonali per ritrovare la quadra al centro del campo. Simeone prova ad approfittarne inserendo J.Felix al posto di Trippier, l'Atletico però non affonda (solo una girata di Suarez mette i brividi a Maignan) e i rossoneri controllano e chiudono il primo tempo in vantaggio. 

Milan, Leao illude. Griezmann e Suarez ribaltano il risultato
Guarda la gallery
Milan, Leao illude. Griezmann e Suarez ribaltano il risultato

Atletico all'arrembaggio: dentro Griezmann e De Paul

Due cambi offensivi per Simeone al rientro in campo: fuori Hermoso e Carrasco, dentro Renan Lodi e l'ex Udinese De Paul. E' dei Colchoneros il primo affondo, con Kondogbia che però strozza troppo il sinistro da fuori area e pallone che finisce di poco fuori. I rossoneri in fase difensiva si piazzano con un 5-3-1 per contenere le offensive dell'Atletico, che però riesce nuovamente a trovare un varco per rendersi pericoloso con Suarez: il colpo di testa dell'uruguaiano esce di un soffio. Al 57' Pioli corre ai ripari, dentro Ballo-Tourè al posto di Diaz e l'esperto Giroud per Leao. Si scaldano gli animi al 60', quando Kondogbia spinge via Tonali dopo un fischio arbitrale e si prende il giallo da Cakir. Dentro anche Griezmann nei Colchoneros, ormai con tutto il potenziale offensivo disponibile in campo. 

Milan-Atletico Madrid 1-2, tabellino e statistiche

Griezmann pareggia all'83', Suarez la ribalta al 97' su rigore 

Al 69' l'Atletico è nuovamente pericoloso, con un cross di De Paul che trova Suarez in area: l'uruguagio vince un contrasto aereo con Calabria ma, nel tentativo di superare Maignan, commette una carica sul portiere e l'arbitro fischia fallo. Al 76' tiro di Lemar da fuori, bravo il portiere svizzero del Milan a respigere. I Colchoneros sono però costantemente sulla trequarti offensiva, e Pioli dà fondo alle sue ultime risorse in panchina: dentro Florenzi e Kalulu al posto di Bennacer (uno dei migliori in campo) e Saelemaekers. I rossoneri provano a tenere palla con Giroud, ma la manovra dell'Atletico è avvolgente e continua: all'83' Griezmann pareggia per i Colchoneros: il francese si fa trovare pronto su un cross da sinistra di Lodi, elude la marcatura di Florenzi e gira di sinistro il pallone in rete. Il laterale ex Roma prova a rifarsi subito, con un diagonale destro che esce di un soffio alla destra di Oblak. Nel primo minuto di recupero, Maignan si deve superare su un tiro da fuori di J.Felix per evitare la sconfitta. Al 93' l'episodio che decide la sfida: fallo di mano in area di Kalulu, Cakir indica il dischetto nonostante le veementi proteste dei rossoneri. Si presenta dal dischetto Suarez che, con un tiro basso e centrale, beffa Maignan: finisce 2-1 per l'Atletico Madrid

Champions, i migliori video

Super Offerta sull'Edizione Digitale

La nostra offerta per il Black Friday!

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...