Euro2020, Austria-Macedonia 3-1: Pandev a segno ma sconfitto

A Bucarest prima vittoria in un'edizione dell'Europeo per gli austriaci, mentre la squadra del genoano e del napoletano Elmas perde al debutto assoluto nella competizione

Euro2020, Austria-Macedonia 3-1: Pandev a segno ma sconfitto© EPA

BUCAREST (Romania) - L'Austria spezza la 'maledizione' e alla sua settima partita in un Europeo trova finalmente la vittoria, rovinando invece alla Macedonia la festa per il debutto assoluto in una grande competizione internazionale. Il solito Pandev era riuscito nel primo tempo a rimettere in corsa i suoi dopo il gol di Lainer, ma nella ripresa sono arrivate la zampata di Gregoritsch (rete dedicata a Eriksen dopo il malore di ieri) e il tris dell'ex interista Arnautovic a fissare il risultato sul 3-1 e a lanciare gli austriaci in vetta al Gruppo C di Euro2020 (in attesa del match Olanda-Ucraina).

Austria-Macedonia 3-1: statistiche e tabellino

Gli 'italiani' Elmas e Pandev titolari

Diverse le novità presentate da Franco Foda, ct tedesco dell'Austria, rispetto all'ultima amichevole pareggiata 0-0 contro la Slovacchia: nel 4-1-4-1 iniziale dentro Lainer, Dragovic, Laimer e Schlager al posto di Trimmer, Lienhart, Grillitsch e Lazaro. Sull'altro fronte 3-5-2 per Igor Angelovski, che ne cambia due dall'undici che aveva iniziato il test vinto 4-0 contro il Kazakistan: ci sono Velkovksi e Bardhi al posto di Ristevski e Spirovski, mentre restano titolari l'esterno napoletano Elmas e il fantasista genoano Pandev (capitano dei suoi).

Euro2020, le classifiche

Pandev risponde a Lainer

I macedoni non mostrano timori reverenziali in avvio, subito decisi a dare del filo da torcere agli avversari. Il primo quarto d'ora è così molto equilibrato e scarseggiano le emozioni, fino al 18' quando la gara si sblocca e a passare è l'Austria: cross dalla trequarti di Sabitzer e blitz sul secondo palo del terzino destro Lainer, che in acrobazia trova col piatto il tocco vincente. Passano pochi minuti ed è ancora Sabitzer a 'pennellare' in area, stavolta per Kalajdzic che devia senza però riuscire ad angolare la palla bloccata così senza problemi Dimitrievski. La Macedonia sembra in difficoltà ma a rimetterla in partita ci pensa Bachmann: dopo un rimpallo il portiere va in uscita bassa per anticipare Trajkovski ma si ostacola con Alaba e perde il pallone, che viene raccolto e depositato in rete da Pandev (28'). Il rocambolesco pari ridà fiducia ai macedoni che al 37' ci provano dalla distanza con Ristovski (ex di Parma, Crotone, Frosinone, Bari e Latina) la cui mira è però da dimenticare. L'ultimo 'brivido' prima dell'intervallo, dopo il giallo rimediato da Trajkovski che alza troppo il gomito in un duello aereo con Dragovic, è un anticipo di Velkovski su Kalajdzic.

Pandev è infinito ma vince l'Austria che dedica i gol ad Eriksen
Guarda la gallery
Pandev è infinito ma vince l'Austria che dedica i gol ad Eriksen

Arnautovic cala il tris

Si va così al riposo sull'1-1 e al rientro degli spogliatoi nell'Austria non c'è Dragovic, toccato duro da Velkovski nel finale del primo tempo e sostituito in difesa da Lienhart. A non cambiare è il copione, con la Macedonia ora più sciolta e ben protetta dalle uscite di Dimitrievski quando gli avversari riescono ad affondare sugli esterni per il cross. Il ct austriaco Foda prova allora a cambiare qualcosa inserendo Gregoritsch e l'ex interista Arnautovic al posto di Baumgartner e Kalajdzic, con Angelovski che - dopo un pallonetto di Pandev fuori di poco - risponde con Kostadinov e Bejtulai (fuori Trajkovski e Nikolov) e ringrazia poi di nuovo il portiere Dimitrievski, decisivo in tuffo sulla girata di testa di Gregoritsch (64'). Inguardabile invece poco dopo il sinistro di Schlager, mentre la Macedonia prova a sfruttare gli spazi in contropiede: murato il sinistro al volo di Alioski che un minuto dopo cerca Elmas chiuso a sua volta da Hinteregger (75'). Gli sforzi austriaci vengono però premiati al 78': cross tagliato dal mancino Alaba e deviazione vincente di Gregoritsch che anticipa l'uscita di Dimitrievski e riporta avanti i suoi. Trickovski e Milan Ristovski (fratello del titolare Stefan) al posto dell'esausto Bardhi e di Musliu sono le ultime mosse della Macedonia, che tenta così il tutto per tutto ma nel finale capitola: tacco di Laimer per Arnautovic che cala il tris e chiude i giochi.

Euro2020, risultati e calendario

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...