L'Italia e la Juventus, Spalletti riparte da dove aveva lasciato Mancini

Il vecchio corso azzurro e il nuovo uniti da una decisione che coinvolge direttamente il club bianconero: vi diciamo di cosa si tratta
L'Italia e la Juventus, Spalletti riparte da dove aveva lasciato Mancini© Getty Images

Luciano Spalletti è pronto per il debutto sulla panchina dell'Italia, impegnata domani in Macedonia per le qualificazioni di Euro2024. La Nazionale inizia un nuovo corso dopo l'addio inaspettato di Roberto Mancini in estate.

Il passaggio dal vecchio al nuovo ct, però, ha una costante molto particolare, che coinvolge direttamente la Juventus. Contro la Macedonia, infatti, Spalletti potrebbe schierare una nazionale senza giocatori bianconeri. Proprio come era successo con Mancini diverse volte nel 2023. 

Italia senza juventini contro la Macedonia?

Dopo l'infortunio di Chiesa, che ha dovuto lasciare il ritiro azzurro, e con Cristante che sembra favorito su Locatelli nel ballottaggio a centrocampo, la formazione titolare dell'Italia contro la Macedonia potrebbe essere caratterizzata dall'assenza di calciatori della Juventus. Nel 2023, con Mancini alla guida degli azzurri, è già successo tre volte (su quattro partite): prima contro l'Inghilterra a marzo allo stadio Maradona, poi contro Malta (sempre a marzo) e infine contro l'Olanda in Nations League. Nella partita contro gli inglesi, addirittura, non c'erano bianconeri nè in campo nè in panchina: non succedeva dall'ottobre del 1996, da una trasferta dell'Italia di Sacchi a Tallin contro l'Estonia. Ora, invece, l'assenza di juventini sembra un costante. Nelle ultime quattro partite della Nazionale, infatti, c'è stato un solo titolare della Juve: Bonucci nella sfida di Nations League contro la Spagna. E con la gara contro la Macedonia, la striscia di incontri senza titolari bianconeri potrebbe allungarsi...

Italia, quanti trionfi 'targati' Juventus

Una statistica strana, considerato che la Juventus ha da sempre fornito tantissimi giocatori e campioni alla nazionale italiana. Che hanno anche contribuito in modo considerevole ad arricchire la bacheca azzurra e a regalare grandi gioie ai tifosi italiani. Pensando ai trionfi più recenti, senza andare troppo lontano, basta ricordare lo scheletro bianconero dell'Italia campione del Mondo 2006 (da Buffon a Del Piero, da Cannavaro a Zambrotta e Camoranesi) e la nazionale di Mancini che ha vinto l'ultimo europeo grazie alla coppia difensiva juventina Bonucci-Chiellini e alle giocate decisive di Chiesa. Inoltre, proprio la Juve, potrebbe ora ricominciare a puntare sull'Italia e sugli italiani per tornare al successo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per continuare a leggere

L'abbonamento Plus+ ti permette di leggere tutti i contenuti del sito senza limiti

Scopri ogni giorno i contenuti esclusivi come Interviste, Commenti, Analisi, le Pagelle e molto altro ancora!

Plus+

€ 5,90 /mese

Scopri l'offerta

Commenti

Loading...