Ufficiale, la Serie A riparte il 20 giugno. 13 e 17 per la Coppa Italia

Dopo meno di un'ora si è concluso il vertice tra il mondo del calcio e il ministro dello sport Vincenzo Spadafora per la decisione finale sulla ripartenza. Ecco le decisioni sulla coppa nazionale e il campionato

Ufficiale, la Serie A riparte il 20 giugno. 13 e 17 per la Coppa Italia© ANSA

ROMA - La Serie A riparte il 20 giugno, è ufficiale. Per la Coppa Italia ipotesi semifinali il 13 e finale il 17. Una notizia tanto attesa e annunciata dal Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora dopo il summit con i vertici del mondo del calcio per decidere il futuro del campionato di Serie A, fermatosi da oltre due mesi dopo lo scoppio dell'emergenza Coronavirus in Italia. Tra i punti all'ordine del giorno dall'accordo con i calciatori alla misura della quarantena di 14 giorni per le squadre in caso di nuova positività, fino alla diretta gol televisiva in chiaro richiesta dallo stesso Spadafora. 

Serie A, si riparte il 20 giugno: i messaggi di Dal Pino e Gravina

Ore 19.55 - Spadafora: "Figc ha piano B e C. Conte soddisfatto"

"Mi sono confrontato con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte che ha espresso compiacimento per la soluzione unitaria trovata insieme al mondo del calcio. Ho chiesto alla Federcalcio se avesse chiaro il fatto che, qualora l'emergenza sanitaria tornasse con curve di contagio diverse dalle attuali, una cosa che non ci auguriamo, si dovrebbe di nuovo sospendere il campionato. La Figc mi ha assicurato che esiste sia un piano B, cioè play-off e play-out, che un piano C, cioè la cristalliazzazione della classifica. Le scelte su piano B e piano C non spettano a me, ma sarà la Figc in autonomia a studiare le soluzioni alternative nel Consiglio federale del 4 giugno", ha annunciato Spadafora. Quanto a eventuali positività, "il Cts ha confermato oggi la necessità imprescindibile della quarantena fiduciaria nel caso in cui un calciatore dovesse risultare positivo, cosa che chiaramente non ci auguriamo. Abbiamo inoltre avuto la garanzia che il percorso dei tamponi che i club effettueranno non avrà alcuna via preferenziale né andrà a ledere i diritti degli italiani. La riunione con tutte le componenti, che ringrazio per la collaborazione, è stata molto utile". 

Ore 19.50 - La Serie A riparte il 20 giugno

"La Serie A riparte il 20 giugno, c'è poi la possibilità che il 13 e il 17 si possano disputare le semifinali e la finale di Coppa Italia. Sarebbe un bel segnale perché si potrebbe assistere a tre partite importanti in chiaro, come previsto, sulla televisione pubblica. Sarebbe davvero un beneficio per tutti gli italiani. Sono peraltro in corso contatti con i broadcaster che detengono i diritti delle le partite del campionato: il mio auspicio è che da parte di Sky possa arrivare un segnale positivo. Le modalità sono da vedere, ma le prime interlocuzioni sono state positive: vediamo in che termini e se arriverà una conferma per far vivere questa ripresa del campionato agli italiani con passione ed evitando gli assembramenti": lo ha annunciato il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora.

Ore 19.42 - Spadafora da Conte

È in corso il vertice tra il ministro dello Sport ed il premier: in ballo c'è la modifica al DPCM, necessaria per la ripresa del campionato.

Ore 19.30 - Summit terminato

La Serie A riparte. Si è concluso in questi minuti, dopo meno di un'ora, il summit tra governo e vertici del calcio. Il ministro Spadafora è andato dal Premier Conte per definire la data del nuovo inizio del campionato: il 13 o il 20 giugno.

Ore 18.30 - Incontro iniziato

E’ iniziato il vertice che deciderà il futuro del calcio italiano. L’incontro non dovrebbe essere molto lungo considerato che intorno alle 19.30 è programmato un Consiglio dei Ministri.

Ore 17.45 - Arriva l'ok del Cts sul protocollo della Federcalcio

Il comitato tecnico scientifico della Protezione civile ha dato parere positivo al protocollo gare della federcalcio per la ripartenza dopo l'emergenza Coronavirus. A poco più di un'ora dall'inizio dell'incontro tra il ministro dello sport Spadafora e le componenti del calcio italiano. "Apprezzamento per la puntualità di dettaglio nell'analisi di molti aspetti" è stato espresso dal Cts, che ha però ribadito come "le norme attualmente in vigore prevedano chiare disposizioni" a proposito "della quarantena di un soggetto positivo" e quella conseguentemente precauzionale di tutto il resto del gruppo-squadra.

Ore 17.31 - Le ipotesi per la ripartenza della Serie A

Tutto lascia pensare che la risposta sarà comunicata in serata. La Lega non vedrebbe di buon occhio una partenza ritardata al 20 giugno perché sarebbe costretta a sacrificare la Coppa Italia e di fatto vedrebbe diminuire le sue chance di recuperare tutti gli eventuali match rinviati per casi di Covid ad agosto. L'intenzione di Figc e Lega sarebbe quella di riprendere il campionato di Serie A il weekend del 13 giugno con i quattro recuperi della 25esima giornata.

Da Ribery e Demiral: ecco gli infortunati che stanno tornando
Guarda la gallery
Da Ribery e Demiral: ecco gli infortunati che stanno tornando

Ore 17.20 - L'incontro tra Spadafora e il mondo del calcio

Spadafora sarà accompagnato da alcuni membri del suo staff e ha in precedenza un appuntamento legato al governo. Per il mondo del calcio ci saranno il presidente della Figc Gravina, quello della Lega Dal Pino, quello della B Balata, quello della C Ghirelli e quello dei dilettanti Sibilia oltre ai numeri uno dell'Aic (Tommasi), degli allenatori (Ulivieri) e degli arbitri (Nicchi). Non è prevista la presenza del premier Conte o di altri ministri. 

Ripresa Serie A, polemiche riguardo gli orari delle partite
Guarda il video
Ripresa Serie A, polemiche riguardo gli orari delle partite

Serie A, i migliori video

Abbonati a Tuttosport

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti