Serie A: ecco cosa succederà in caso di nuovo stop

0

Il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, al termine del summit con i vertici del calcio, indica le linee guida in caso il campionato dovesse interrompersi nuovamente: la Serie A ripartirà il 20 giugno, 13 e 14 semifinali di Coppa Italia, il 17 l'atto finale

Serie A: ecco cosa succederà in caso di nuovo stop
© ANSA
giovedì 28 maggio 2020

ROMA - È ormai arrivata l'ufficialità. La Serie A torna in campo il 20 giugno, ma il calcio riprenderà già giorno 13 con le semifinali di Coppa Italia. Ad annunciarlo è stato il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora al termine del summit con i vertici del calcio per prendere una decisione sul futuro della stagione, fermatasi dopo lo scoppio dell'emergenza Coronavirus. "Sono in corso contatti con i broadcaster che detengono i diritti delle le partite del campionato: il mio auspicio è che da parte di Sky possa arrivare un segnale positivo - annuncia Spadafora -. Le modalità sono da vedere, ma le prime interlocuzioni sono state positive: vediamo in che termini e se arriverà una conferma per far vivere questa ripresa del campionato agli italiani con passione ed evitando gli assembramenti".

Ufficiale, la Serie A riparte il 20 giugno. Ipotesi 13 e 17 per la Coppa Italia

Spadafora: "Nuovo stop? Ecco piano B e C"

"Nel caso la curva del contagio dovesse tornare a salire, cosa che non ci auguriamo, si dovrebbe di nuovo sospendere ma la Figc mi ha assicurato di avere un piano B e un piano C ovvero i playoff e i playout o la cristalizzazione dei campionati. Il metodo poi lo deciderà la Figc nel consiglio del 4 giugno". Lo dice il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, al termine della riunione con le componenti del mondo del calcio.

Spadafora: "Giusto che il calcio riparta"

"Come abbiamo detto dal primo momento, oggi l'Italia sta ripartendo ed è giusto che riparta anche il calcio, perché ci sono tutte le condizioni di sicurezza e perché è arrivato l'ok del Cts. Inoltre, oggi il ministro Gualtieri ha firmato in tempo record il decreto per i 230 milioni del bonus che erogheremo ai lavoratori sportivi per i mesi di aprile e maggio, ma anche per il sostegno a fondo perduto per le associazioni e le società sportive dilettantistiche che stanno soffrendo".

Serie A, si riparte il 20 giugno: i messaggi di Dal Pino e Gravina

Spadafora: "In caso di positività quarantena fiduciaria"

Quanto a eventuali positività, "il Cts ha confermato oggi la necessità imprescindibile della quarantena fiduciaria nel caso in cui un calciatore dovesse risultare positivo, cosa che chiaramente non ci auguriamo. Abbiamo inoltre avuto la garanzia che il percorso dei tamponi che i club effettueranno non avrà alcuna via preferenziale né andrà a ledere i diritti degli italiani. La riunione con tutte le componenti, che ringrazio per la collaborazione, è stata molto utile". 

Serie A spadafora calcio

Caricamento...