Spadafora: "Problema della quarantena non del tutto superato". Gravina: "Serve una soluzione rapida"

Le dichiarazioni del ministro delle politiche giovanili e dello sport: "Serie A in chiaro? Siamo a buon punto". Le parole del presidente della Figc: "Dobbiamo continuare ad essere in linea con la situazione internazionale"
Spadafora: "Problema della quarantena non del tutto superato". Gravina: "Serve una soluzione rapida"© /Agenzia Aldo Liverani S.a.s.

TORINO - Il problema della quarantena di squadra in caso di una positività nel mondo del calcio "non è stato superato". Lo ha detto il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, nel corso della registrazione di 'Porta a Porta', in onda questa sera con uno speciale in occasione dei 50 anni di Italia-Germania 4-3. "Il Cts ha detto sì alle modifiche del protocollo dal punto di vista scientifico, però bisogna cambiare la norma, quella dei 14 giorni, che è contenuta nel dl - ha spiegato il ministro - O si fa un emendamento oppure bisogna cambiarla nel prossimo decreto legge. Cercheremo di fare il prima possibile, ma in entrambi i casi non credo possa essere efficace dal 20 giugno (giorno della ripresa del campionato, ndr)". "Ne parlerò con il presidente del Consiglio e con il ministro Speranza, abbiamo bisogno di un provvedimento che vada a modificare il decreto - ha concluso - Come tempi è più facile agganciarci al nuovo dl".

Cts: "Ok quarantena soft, ma bisogna cambiare legge"

Spadafora e le partite in chiaro

"Siamo a buon punto, ho avuto disponibilità da tutti i soggetti. Se avessi avuto solo quella di Sky e non degli altri ci sarebbero problemi" ha spiegato Spadafora a proposito della possibilità di far vedere la Serie A in chiaro. "Dobbiamo trovare delle forme che garantiscano un po' tutti", ha aggiunto il ministro che ha parlato di "offrire le immagini e gli highligts in un tempo minore" sottolineando che "nelle prossime 24-48 ore dovremo avere una soluzione". "Ci sarà spazio per tutti, questa cosa se si fa lo si fa grazie alla consapevolezza di tutti, Sky, Rai, Mediaset, Dazn, di offrire un servizio importante in questo momento storico ai cittadini - ha concluso - E' giusto che tutti possano farlo e nessuno paghi i danni di questa operazione. Quante partite in chiaro? Credo probabilmente un paio".

Spadafora: "Campionato in chiaro? Ci stiamo riuscendo"
Guarda il video
Spadafora: "Campionato in chiaro? Ci stiamo riuscendo"

Le parole di Gravina sulla quarantena

"Auspichiamo che in tempi rapidi possa essere risolto, perché è un problema". Lo ha detto il presidente della Figc Gabriele Gravina, nel corso della registrazione di 'Porta a Porta', in merito alla necessità di modificare la norma sulla quarantena di 14 giorni per tutto il gruppo squadra qualora fosse riscontrata la positività di un calciatore o un membro dello staff tecnico. Dal Cts è arrivato il via libera, ma serve la modifica del decreto per attuare il nuovo protocollo. "Non è un problema che blocca in questo momento il nostro campionato, ma è un problema - ha aggiunto - Giocheremo perché non abbiamo nessuna intenzione di indietreggiare. Non conosco i dettagli della novità di oggi, ma quello che è dato sapere è che il Cts ha dato parere favorevole alla modifica. Noi non abbiamo mai detto che la quarantena deve essere eliminata, infatti è stata confermata. Ma con una differenza: rispetto ai cittadini italiani che non giocano a calcio è chiaro che i calciatori continuano la loro attività. Loro sono sottoposti a tamponi in continuazione, per questo riteniamo che sia possibile applicare quello che il Cts ha deciso nella riunione dell'altro giorno".

Il nuovo calendario di Serie A: la Juve sfiderà la Lazio il 20 luglio alle 21.45
Guarda la gallery
Il nuovo calendario di Serie A: la Juve sfiderà la Lazio il 20 luglio alle 21.45

Serie A, De Siervo su partite in chiaro e quarantena

Sulle questioni quarantena e partite in chiaro è intervenuto anche l'amministratore delegato della Lega Serie A, Luigi De Siervo, in una video-conferenza organizzata per illustrare tutte le attività e le iniziative collaterali alla finale della Coppa Italia Coca-Cola: "La questione delle gare in chiaro è in via di risoluzione, stiamo cercando tutti di trovare una modalità. Mi sembra di capire che questa intenzione era nell'aria già qualche giorno fa, le strutture tecniche si sono messe al lavoro tutte insieme. Laddove sarà possibile si parlerà di due partite in chiaro: una dovrebbe essere Atalanta-Sassuolo e l'altra di Dazn potrebbe essere Hellas-Cagliari. La prima dovrebbe essere visibile su TV8, la seconda sul canale Youtube del broadcaster ufficiale". Sulla quarantena: "Il verbale del Cts sul protocollo incompatibile con la legge in vigore? Mi auguro che ci siano delle precisazioni. Non possiamo far altro che leggere quelli che sono i documenti formali. Noi non chiediamo in nessun modo un trattamento diverso, anzi: facciamo notare che, se fosse vero quello che viene riportato in queste ore, non esisterebbe alcun Paese al mondo come l'Italia con una previsione così stretta per la quarantena".

Cts, Quarantena solo ai positivi: il campionato non si fermerà
Guarda il video
Cts, Quarantena solo ai positivi: il campionato non si fermerà

Serie A, i migliori video

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...