Napoli-Juve 1-0: Insigne beffa Pirlo e salva Gattuso

I bianconeri sono scomparsi al Maradona, inghiottiti nello stesso buco nero in cui si erano infilati nella partita contro la Fiorentina prima di Natale

Napoli-Juve 1-0: Insigne beffa Pirlo e salva Gattuso© Getty Images

NAPOLI - La Juventus è scomparsa a Napoli, inghiottita nello stesso buco nero in cui si era infilata nella partita contro la Fiorentina prima di Natale. Spenta, deconcentrata, stanca. Così Pirlo salva la vita a Rino Gattuso che con il successo sui bianconeri (proprio come l'anno scorso con Sarri) rigenera un minimo di entusiasmo e puntella la classifica.

Insigne segna su rigore: Juve ko a Napoli
Guarda la gallery
Insigne segna su rigore: Juve ko a Napoli

BRUTTA - E' una partita brutta, ma la Juventus riesce a essere più brutta. Per lunghi tratti è una sfida di calcio camminato, che consente da entrambe le parti di riuscire a schierare le difese in modo da rendere più difficile, se non quasi impossibile, creare un vero pericolo per i portieri, ma spesso il pallone non arriva neppure nei pressi delle due aree, impigliandosi nelle gambe di qualche avversario per colpa di uno delle cento imprecisioni tecniche che hanno punteggiato la partita. Una partita che per la Juventus era fondamentale per continuare l'inseguimento alle milanesi, ora pericolosamente interrotto dalla sconfitta del Maradona (e la distanza si allunga). Perché la Juventus l'ha sbagliata in modo così clamoroso?

PERCHE'? - E' l'ultima partita di un lungo ciclo di 13 partite ed è la partita che precede l'inizio della fase a eliminazione diretta della Champions League: è evidente la stanchezza della Juventus. Più mentale che fisica, perché ci sono momenti in cui i bianconeri tengono il campo con una parvenza di intensità, ma è la rarefazione delle idee, la mollezza di certe scelte, la lentezza della manovra che sorprendono in negativo. Le ultime Juventus, alte o basse che fossero, erano più feroci e lucide, questa è sgasata e spuntata. E' successo altre volte nel corso di questa stagione e non è successo solo alla Juventus di incappare in un blackout agonistico. Il problema, per la Juventus, sono i punti persi all'inizio (Crotone e Benevento).

I SINGOLI - Chissà se Pirlo si rimprovererà la scelta di Bernardeschi al posto di McKennie dal primo minuto: l'americano non stava benissimo ed è stato preservato per la partita di mercoledì a Porto. L'azzurro è protagonista di sessanta minuti in cui sbaglia molto, ma sarebbe impietoso e ingiusto prendersela solo con lui. Oggi sono mancati quasi tutti: a partire da Ronaldo e Morata, mai sufficientemente precisi e cattivi, continuando con Rabiot, un po' confuso in costruzione e con Alex Sandro, che è entrato nella ripresa al posto di Cuadrado (problemino muscolare) ma non ha inciso. Si salvano in pochi: De Ligt e Danilo si fanno apprezzare, ma è difficile salvare la prestazione di tutti.

IL RIGORE - Il Napoli passa in vantaggio in modo fortuito, grazie a un rigore giustamente assegnato con il Var dopo mezzora di gioco. Punizione da sinistra, Chiellini salta insieme a Rrahmani e gli piazza la mano in faccia allargando in modo innaturale il braccio sinistro. Situazione anomala, ma rigore ineccepibile. Lo trasforma Insigne al 31' con un tiro violento alla destra di Szczesny. Fin lì la partita era stata noiosa e senza particolari emozioni. La Juventus era partita aggressiva schiacciando il Napoli nel primo quarto d'ora, ma senza creare occasioni degne di nota. Poi il Napoli aveva ripreso un po' di campo, ma senza mai impegnare Szczesny. Due squadre sotto tono e una partita che ne soffre, nella quale il Napoli ha forse il merito di sacrificarsi di più, soprattutto quando deve difendere il vantaggio e lo fa con tutti i giocatori. Negli ultimi dieci minuti della partita, con Kulusevski e McKennie in campo, la Juventus costruisce le uniche occasioni: per due volte è fenomenale Meret (che era entrato al posto di Ospina, infortunatosi nel riscaldamento). Ma non è sufficiente per raggiungere nemmeno il pareggio.

NAPOLI-JUVE, TABELLINO E STATISTICHE

Napoli-Juve, contatto Chiellini-Rrahmani: per Doveri è rigore
Guarda la gallery
Napoli-Juve, contatto Chiellini-Rrahmani: per Doveri è rigore

Serie A, i migliori video

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...