Sassuolo-Fiorentina 3-1, Berardi fa 101 e Iachini va ko

I viola trovano il gol con Bonaventura, poi subiscono la rimonta dei ragazzi di De Zerbi nella ripresa: doppietta su rigore da ricordare per l'attaccante neroverde

Sassuolo-Fiorentina 3-1, Berardi fa 101 e Iachini va ko© www.imagephotoagency.it

REGGIO EMILIA - La Fiorentina si scioglie dopo un bel primo tempo al Mapei Stadium contro il Sassuolo, che rimonta e vince 3-1 uno dei quattro anticipi del sabato della 31ª giornata di Serie A. I ragazzi di De Zerbi faticano per 45 minuti, poi trovano tre punti per consolidare l'ottavo posto in classifica alle spalle della Roma. I viola di Iachini scivolano pericolosamente verso la zona retrocessione. Alla Fiorentina il successo manca da quattro gare: l'ultima vittoria è il 4-1 a Benevento del 13 marzo, quando in panchina c'era ancora Prandelli.

Sassuolo show contro la Fiorentina: Bonaventura e Lopez, che gol!
Guarda la gallery
Sassuolo show contro la Fiorentina: Bonaventura e Lopez, che gol!

Sassuolo-Fiorentina, magia di Bonaventura

Il Sassuolo, con i rientranti Berardi e Defrel inizialmente in panchina così come Locatelli, schiera Raspadori centravanti, coadiuvato da Traoré, Djuricic e Boga. La Fiorentina ritrova tra i titolari Pulgar e Ribery mentre Amrabat e Martinez Quarta partono tra i rincalzi. I viola spingono subito alla ricerca del gol, sorprendendo i ragazzi di De Zerbi: al 5’ Castrovilli spara su Consigli; poi, al 16’, un insidioso sinistro in diagonale di Biraghi è deviato dal portiere del Sassuolo, Ribery si avventa sul pallone e ribadisce a rete centralmente, favorendo la parata in presa di Consigli. Al 22’ primo squillo del Sassuolo con Traoré, che trova la risposta in tuffo di Dragowski. La supremazia viola si concretizza al 31’ quando Bonaventura scambia con Ribery, riceve nuovamente palla dal francese e fa partire uno splendido sinistro che si infila all’incrocio dei pali: è il secondo gol stagionale per l'ex centrocampista del Milan. Il Sassuolo inizia a macinare gioco alla ricerca del pareggio, ma è la Fiorentina a sfiorare ancora il gol al 44’ con Castrovilli, che colpisce il palo a conclusione di un’irresistibile iniziativa personale. Si va all’intervallo con la squadra di Iachini in vantaggio per 1-0.

De Zerbi cambia volto al Sassuolo

Al rientro in campo De Zerbi cambia spartito, inserendo Kyriakopoulos, Defrel e Berardi al posto di Rogerio, Traoré e Djuricic. E’ proprio il greco a provarci al 51’ con un rasoterra troppo prevedibile per impensierire Dragowski. Il match, poco dopo, cambia volto nello spazio di una manciata di minuti, grazie a due rigori concessi al Sassuolo dall’arbitro Aureliano e trasformati da Berardi al 59’ e al 62’: il primo penalty è fischiato per fallo di Dragowski sullo stesso Berardi, il secondo per atterramento di Raspadori da parte di Pezzella, che neanche protesta. L’attaccante degli emiliani, con questa doppietta, sale a 101 gol nel Sassuolo in gare ufficiali. Al 75' fa festa anche Maxime Lopez, che mette il sigillo al risultato con un gran destro di collo dal limite dell'area di rigore. La Fiorentina impressiona per come si scioglie, senza reagire, dopo il tris del Sassuolo, che si gode il secondo successo di fila dopo l'1-0 di Benevento.

Serie A, la classifica

Serie A, i migliori video

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...