Cagliari-Parma 4-3, Cerri regala tre punti d'oro a Semplici

Match scoppiettante tra i sardi e i ducali, che sciupano un vantaggio di due gol: la rimonta è chiusa al 94' dall'ex giovane della Juve

Cagliari-Parma 4-3, Cerri regala tre punti d'oro a Semplici© ANSA

CAGLIARI - Il pari non serviva a nessuno e così, alla Sardegna Arena, Cagliari e Parma danno spettacolo nel quarto anticipo del sabato della 31ª giornata di Serie A: i sardi vicono 4-3 uno spareggio salvezza tra due squadre in grande difficoltà, ma vogliose di combattere. I ducali, che hanno vinto una sola gara (il 14 marzo contro la Roma) su 23 dal 6 dicembre a oggi, scivolano verso la Serie B, mentre il Cagliari interrompe una serie negativa di cinque partite (un pareggio e quattro sconfitte), tornando a respirare.

Il Cagliari piega il Parma al 94': Pavoletti gol, magia di Man, decide Cerri
Guarda la gallery
Il Cagliari piega il Parma al 94': Pavoletti gol, magia di Man, decide Cerri

Cagliari-Parma, la partita

Semplici conferma il Cagliari che ha perso, ma ben figurato, contro l’Inter capolista: tra i pali, in attesa del rientro di Cragno, c’è Vicario mentre davanti il tandem è formato da Pavoletti e Joao Pedro. D’Aversa, alle prese con numerose assenze, vara un Parma con Cornelius preferito a Pellè e spalleggiato in avanti da Kucka e Man: Gervinho è in panchina con il talentino Mihaila, non al meglio della condizione. Il match si sblocca già al 5’ su azione di calcio d’angolo: è il Parma a trovare il gol con Giuseppe Pezzella, che colpisce da fuori di sinistro un pallone respinto dalla difesa sarda. Gli emiliani mantengono maggiormente l’iniziativa anche dopo il vantaggio; “coraggio” urla Semplici dalla panchina, una volta compresa la difficoltà dei suoi ragazzi. Il Cagliari tenta la via della rete con Pavoletti e Nandez, poi però Pezzella manca di poco la doppietta, con un tiro sporco, parato da Vicario. L’autore del vantaggio emiliano è ancora protagonista al 25’, quando tocca la palla con un braccio nella propria area, spingendo l’arbitro Valeri a fischiare il rigore per il Cagliari. Richiamato al monitor Var però il direttore di gara torna sui suoi passi, suscitando le proteste di Nainggolan e compagni. Svanito il pericolo, il Parma raddoppia al 31’ con Kucka, che tocca da pochi passi su spizzata di testa di Cornelius. Pavoletti ridà speranza al Cagliari al 39’ con un’incornata vincente su cross al bacio di Carboni. Per l’attaccante sardo è il ventottesimo gol di testa in Serie A. Si va al riposo sul 2-1 per il Parma.

La rimonta del Cagliari firmata da Cerri

Al rientro dalla pausa il Cagliari aumenta la pressione, sfruttando soprattutto i cross, come fatto a ripetizione anche nel primo tempo: Pavoletti e Joao Pedro mancano di poco il tocco vincente da pochi passi. L'azione sarda si fa tambureggiante, ma il Parma cala il tris con una fiammata improvvisa al 59': rinvio lungo di Sepe, il nuovo entrato Mihaila serve il connazionale romeno Man che infila Vicario con un potente diagonale rasoterra. Il Cagliari non alza bandiera bianca e trova il secondo gol con un altro romeno, Marin, dopo un batti e ribatti al limite dell'area ducale. Il match è vivacissimo per la posta in palio davvero alta: al 71' Kurtic manca il colpo del ko, sparando alto, da pochi passi, il pallone del quarto gol parmense. Risponde Pavoletti di testa, non inquadrando il bersaglio della porta emiliana. Il meritato pareggio del Cagliari arriva al 91' grazie a un tiro a giro di Pereiro, che lascia Sepe di sasso. Le emozioni non sono finite perché i sardi trovano la rete del successo al 94' con un colpo di testa di Cerri, ex della Juve e cresciuto proprio nel Parma. Vince il Cagliari 4-3.

Serie A, la classifica

Tuttosport League “Torneo a Gironi”, crea la tua squadra ora

Serie A, i migliori video

Abbonati a Tuttosport

Riparte la Serie A

Approfitta dell'offerta, leggi il tuo quotidiano a soli 0.22 euro al giorno!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...