Salernitana-Milan 2-2: Bonazzoli e Djuric frenano Pioli

I rossoneri vanno avanti con Messias, ma la coppia d'attacco di Nicola ribalta tutto. Ci pensa Rebic a pareggiare cinque mesi esatti dopo l'ultimo gol alla Juve
Salernitana-Milan 2-2: Bonazzoli e Djuric frenano Pioli© ANSA

SALERNO - Il Milan sbanda nel testa-coda con la Salernitana e non va oltre il 2-2 all'Arechi. Chance sprecata e opportunità per l'Inter (che deve recuperare ancora la sfida con il Bologna) che ora può assestare il sorpasso in classifica (rossoneri 56 punti, nerazzurri 54). A Pioli non riesce la quarta vittoria consecutiva, contando anche la Coppa Italia, mentre Nicola (ultimo a 14) festeggia con un bel pari la sua prima panchina granata. Messias sblocca, poi la rovesciata di Bonazzoli e l'incornata di Djuric, che di nome fa proprio Milan, ribaltano tutto. Ci pensa Rebic a inchiodare sul 2-2 il risultato.

Rovesciata Bonazzoli, Djuric di testa: la Salernitana ferma il Milan
Guarda la gallery
Rovesciata Bonazzoli, Djuric di testa: la Salernitana ferma il Milan

Sblocca Messias, Bonazzoli pareggia di rovesciata

Al Milan bastano cinque minuti per sbloccare la partita e portarsi avanti: Theo Hernandez taglia il campo in percussione e imbuca per Messias, che di prima col piatto mancino piazza all'angolino e batte Sepe. Nicola incassa il gol e perde anche Radovanovic (dentro Ederson), ma l'entusiasmo della Salernitana non si spegne e dopo il brivido sulla punizione di Bennacer, bravo Sepe a volare e deviare, i granata pareggiano al 29': il contropiede trova il Milan scoperto, Maignan sbaglia i tempi dell'uscita sul cross in area e viene anticipato da Djuric che fa da sponda per Bonazzoli, bravo a colpire in rovesciata. La reazione rossonera non è prepotente e viene contenuta, si va al riposo sull'1-1.

Djuric e Rebic, finisce 2-2

Leao in avvio di ripresa prova a rispondere a Bonazzoli esibendosi anche lui in acrobazia, ma il pallone esce di un soffio. Sarebbe stato un gol pazzesco. L'attacco del Milan non sfonda, Giroud è impreciso e così Pioli prova con Rebic al posto di Brahim Diaz a dare più sostanza. Anche dietro si rischia: la serata storta di Maignan prosegue, tentenna, Bonazzoli gli ruba palla e tenta la rabona, sventata da Romagnoli a pochi metri dalla porta. Ribery si fa male, entra Perotti. I rossoneri scherzano col fuoco e al 72' si bruciano: Mazzocchi pennella per Djuric che incorna di testa e infila il 2-1 del sorpasso. Gigante. Gara aperta, il Milan non ci sta, l'inserimento di Rebic dà fastidio alla Salernitana tra le linee, gioca più vicino a Giroud, dà più peso all'attacco e al 77' i due attaccanti confezionano il 2-2: torre del francese e stoccata da fuori area del croato, in gol a cinque mesi esatti dall'ultima volta (19 settembre contro la Juve). La Salernitana regge l'urto e il Milan non passa più, finisce in parità.

Serie A, i migliori video

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...