Inter-Fiorentina 1-1: Dumfries risponde a Torreira, ancora un pari per Inzaghi

Il centrocampista uruguayano porta avanti la Viola al 50', l'esterno olandese pareggia 5' più tardi: per i nerazzurri una sola vittoria nelle ultime 7
Inter-Fiorentina 1-1: Dumfries risponde a Torreira, ancora un pari per Inzaghi© LAPRESSE

MILANO - L'Inter pareggia ancora. Dopo il pari strappato in extremis con il Torino, i nerazzurri non vanno oltre l'1-1 interno con la Fiorentina: al vantaggio ospite di Torreira al 50', risponde Dumfries 5' più tardi. Il Var cancella poi un calcio di rigore assegnato dall'arbitro Chiffi per un contatto in area viola tra Lautaro Martinez e Venuti. Una sola vittoria per i ragazzi di Inzaghi nelle ultime sette partite di Serie A, il roboante 5-0 inflitto alla Salernitana: la classifica, al netto del match da recuperare con il Bologna, recita 60 punti, momentaneamente a -3 dal Napoli e a -6 dal Milan, che in serata ha battuto di misura il Cagliari. Italiano si porta invece a quota 47, provvisoriamente a -1 da Roma ed Atalanta seste ex aequo.

Torreira apre, Dumfries risponde: la Fiorentina ferma l'Inter al Meazza
Guarda la gallery
Torreira apre, Dumfries risponde: la Fiorentina ferma l'Inter al Meazza

Inter-Fiorentina, le scelte di Inzaghi ed Italiano

Simone Inzaghi deve rinunciare a De Vrij in difesa e nel pacchetto arretrato a protezione di Handanovic, con Skriniar e Bastoni, dà fiducia a D'Ambrosio. Calhanoglu in cabina di regia al posto di Brozovic, Barella e Vidal mezz'ali, Dumfries e Perisic a tutta fascia e il tandem offensivo Dzeko-Lautaro Martinez completano il 3-5-2 dell'ex tecnico della Lazio. La riposta di Italiano è un 4-3-3 con Venuti (preferito ad Odriozola), Milenkovic, Igor e Biraghi davanti a Terracciano e Castrovilli, Torreira e Duncan - che sostituisce l'infortunato Bonaventura - alle spalle del tridente Nico Gonzalez-Piatek-Saponara. 

Inter-Fiorentina 0-0 al 45': annullato un gol a Lautaro

È arrembante l'avvio dell'Inter, che si affida a due fiammate improvvise di Dumfries - il più vivace dei suoi per larghi tratti della prima frazione di gioco - la Fiorentina invece prova a pungere con due pregevoli conclusioni da fuori, di Nico Gonzalez (7') e Saponara (14'), entrambe neutralizzate da un attento Handanovic. I due stessi fantasisti viola, poi, temporeggiano troppo, calciando (male) contro il muro nerazzurro e vanificando al 21' una colossale doppia occasione da gol. I padroni di casa si rivedono al 23' con un cross interessante di Perisic e con un tiro dalla distanza di Vidal, mettendo in cascina soltanto due corner. Clamorosa ingenuità dell'esterno croato al 29' che di fatto regala il possesso a Piatek nel cuore dell'area, ma l'attaccante polacco non trova lo spazio necessario per battere a rete e l'azione sfuma. Da un recupero di Barella, invece, al 32' Dumfries mette una palla d'oro in mezzo su cui si avventa Vidal, che cerca tuttavia l'acrobazia, una scelta che non si rivela fortunata. Quindi, dopo un giro di lancetta scarso, cross al bacio di Nico Gonzalez e torsione mancina di prima intenzione di Saponara che - murata - agevola la presa di Handanovic. Al 37' Dzeko si lancia su un rimpallo provocato dal filtrante di Barella e a sbarrare la strada al bomber bosniaco è decisiva la respinta (di volto) di Terracciano, che si ripete con una spettacolare uscita volante sul traversone del centrocampista della Nazionale azzurra. Al 38', poi, Milenkovic rimedia un cartellino giallo per un calcione rifilato a Lautaro nel cuore del rettangolo verde. Il finale di primo tempo sembra un monologo interista, ma una posizione di fuorigioco del Toro vanifica il tap-in dell'1-0 dopo l'ennesima palla messa in mezzo da Dumfries "corretta" dalla deviazione di Biraghi: interpretazione smentita da una ripartenza toscana, ma Bastoni e Skriniar si oppongono alla tripla conclusione firmata Nico Gonzalez, Saponara e Venuti (42'), ultime emozioni prima del duplice fischio dell'arbitro Chiffi.

Dumfries risponde a Torreira: Inter-Fiorentina 1-1

Si riparte senza cambi e l'Inter impiega un minuto e mezzo per impegnare seriamente Terracciano sulla botta di Vidal dopo la sponda di testa di Dzeko, quindi ribattuta di Barella alta di poco. Il travolgente entusiasmo del Meazza si spezza al 50': imbucata illuminante di Castrovilli che pesca Nico Gonzalez, slalom dell'argentino in area e palla in mezzo per il tap-in vincente di Torreira. Inzaghi impassibile, Italiano incita i suoi a continuare così: a Milano è 1-0 Fiorentina. Dopo qualche attimo di sbandamento, di cui la Viola non approfitta, l'Inter rimette a posto le cose soltanto al 55': Perisic crossa indisturbato dall'out sinistro e Dumfries suggella una prestazione sin qui eccezionale con un imperioso stacco di testa, sovrastando Duncan e battendo l'incolpevole Terracciano. Il match muta il copione, San Siro torna una bolgia, Barella pare indemoniato e Saponara è costretto a stenderlo, spendendo l'inevitabile giallo. I ritmi si accendono, le due squadre si allungano e si spaccano, i capovolgimenti di fronte sono continui ed inesorabili: Dzeko da una parte, Nico-Venuti dall'altra, quindi Terracciano dice no a Perisic, prima di evitare - con un abile e fortunoso dribbling - la 'frittata' in seguito ad una scivolata, mentre il bosniaco ex Roma pregustava già la facile rete del 2-1. Al 65', poi, Chiffi va a rivedere al Var il contrasto Venuti-Lautaro e revoca il calcio di rigore assegnato in favore dell'Inter: le immagini evidenziano il netto anticipo del difensore viola. Bastoni si prende l'ovazione del pubblico per due splendide chiusure su Nico Gonzalez lanciato a tutta velocità verso la porta di Handanovic, D'Ambrosio finisce sul taccuino dei cattivi del direttore di gara e Dzeko spaventa tutti dopo un durissimo scontro con Terracciano - fortunatamente senza conseguenze - prima di lasciare il terreno di gioco insieme al compagno di reparto (dentro Correa e Sanchez), mentre sull'altro lato del campo Ikoné rileva Saponara (dirottando Nico a sinistra), quando il cronometro segna il 74'. A 10' dal termine altro doppio cambio di Inzaghi: Dimarco e Gosens per Bastoni e Perisic. Il portiere ospite si prende nuovamente la scena anticipando Sanchez dopo un'ingenuità di Biraghi, mentre le telecamere indugiano su Torreira, che ha perso un dente nel corso della ripresa in seguito ad uno dei tanti duelli offerti dalla partita. Occasione per Barella all'86', che sorprende - forse per la prima volta - Igor e ci prova invano col piattone destro, all'88' per Vidal, murato, e all'89' per Sanchez, a botta sicura, su cui è decisiva la deviazione di coscia di Biraghi. Al 90' Inzaghi capisce che ha bisogno di peso in avanti e getta nella mischia Caicedo per Vidal, Italiano risponde con un triplo cambio: Arthur Cabral, Martinez Quarta e Callejon fanno tirare il fiato a Piatek, Milenkovic e Nico Gonzalez. Al 94' una punizione sulla trequarti induce l'Inter a mandare in area tutti i saltatori, ne nasce invece un clamoroso contropiede della Fiorentina, coast to coast di Ikoné che s'infrange però sulle 'manone' di Handanovic.

Iscriviti al Fantacampionato Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Serie A, i migliori video

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...