Atalanta, Gasperini: "Abbiamo le pile cariche, pronti per un altro tour de force"

Il tecnico nerazzurro: "Sassuolo squadra di valore, sarà una partita importante. Gomez ingombrante? No, pensiamo solo a giocare"

Atalanta, Gasperini: "Abbiamo le pile cariche, pronti per un altro tour de force"© © Roberto Garavaglia/ag. Aldo Liverani sas

BERGAMO - Prima conferenza stampa del 2021 per Gian Piero Gasperini in vista dell'impegno contro il Sassuolo. Ma il tecnico dell'Atalanta, prima, è tornato sul pareggio dell'ultima giornata: "A Bologna la squadra ha dominato in lungo e in largo, anche se poi è arrivato il 2-2. Difficilmente si vede una simile differenza, poi loro hanno recuperato nonostante l'ottima gara dell'Atalanta. Non siamo riusciti a portare a casa i tre punti, ma secondo me abbiamo fatto una gran partita. Ora ripartiamo, c'è un nuovo inizio con il Sassuolo. Questa settimana è stata utile per tutti in vista del nuovo tour de force. Ma devo che nonostante la pausa sia stata ridotta siamo pronti a giocare: la posizione di campionato è buona e abbiamo le pile molto cariche anche in vista di Coppa Italia e Champions League".

Mercato, l'Inter si interessa a Papu Gomez
Guarda il video
Mercato, l'Inter si interessa a Papu Gomez

"Non pensiamo al caso Gomez, ma solo a giocare"

Su Miranchuk, che ancora non trova spazio da titolare: "Non condivido la storia di giocare dall'inizio, perchè con 5 sostituzioni le partite si giocano in 15, non è quello il punto - ha spiegato Gasperini -. Non ha fatto una buona partita, ma magari sarà meglio la prossima. Miranchuk è stato fuori molto e deve inserirsi, viene da un altro campionato. Bisogna scoprire il suo ruolo, ci sono calciatori che sono già titolari dopo due giornate e altri che ci mettono un po' di più. Non c'è solo un calciatore all'Atalanta, lui verrà fuori. Ora in tanti stanno facendo bene e metterei in evidenza loro". Poi, immancabile, la domanda sul caso Gomez: "Situazione ingombrante? Non ho risposte che possano aiutare, ma sicuramente non è ingombrante: stiamo preparando una partita domani, poi una tra tre giorni e tra una settimana. Questi sono i nostri obiettivi".

Serie A, ecco la formazione ideale del 2020: ci sono tre juventini
Guarda la gallery
Serie A, ecco la formazione ideale del 2020: ci sono tre juventini

"Diallo? Mi piacerebbe tenerlo ancora qualche mese"

Su Joakim Maehle, ultimo acquisto dell'Atalanta: "È appena arrivato e per domani non sarà disponibile, ma il fatto che sia arrivato subito, prima dell'inizio del mercato, dimostra che c'è la convinzione che possa essere un giocatore utile. Direi che già questo è un biglietto da visita. Altri acquisti? Non ci penso, siamo a posto così. Ci sono molte soluzioni, anche interne e interessanti come Amad Diallo, che è stato venduto al Manchester United ma mi piacerebbe averlo ancora qualche altro mese prima di andare". Sulla situazione dell'infermeria nerazzurra: "Caldara si è allenato bene ed ha bisogno di un po' di condizione, ma domani potrei convocarlo perchè le risposte sono molto positive. Per Toloi, invece, puntiamo al recupero non per questa, ma per la prossima gara, e infine Pasalic potrebbe recuperare prima sui tempi previsti". Sul Sassuolo prossimo avversario: "È una squadra di valore che ha mantenuto l'intelaiatura, e con noi è la squadra più vicina a quelle di Milano, Roma e Napoli: sarà una partita importante. Ilicic e Muriel? Josip è recuperato e lo vedo ben inserito, sta facendo cose determinanti in un ruolo difficile dove abbiamo più ricambi, mentre Luis spesso è più decisivo di Zapata, sia dall'inizio che a gara in corso. Per me è un giocatore importante, nonostante l'abbia penalizzato togliendogli un po' di minuti" ha concluso Gasperini.

Commenti