Fiorentina, Commisso bacchetta Chiesa: "Non mi ha ancora chiamato per salutarmi"

Il presidente viola parla della scelta di Prandelli per il dopo Iachini. Poi sull'ipotesi Sarri: "Io l’ho visto in televisione, poi il lavoro dei miei dirigenti è valutare tutte le situazioni"

Fiorentina, Commisso bacchetta Chiesa: "Non mi ha ancora chiamato per salutarmi"© Marco Canoniero

FIRENZE - Il presidente della Fiorentina Rocco Commisso è intervenuto ai microfoni di Lady Radio all'interno della trasmissione Radio Viola per parlare di presente, ma soprattutto del futuro del club. Parlando dell'esonero di Beppe Iachini svela: “Voglio chiarire le cose e non sentire più fake news. Iachini aveva un contratto ancora valido per questa stagione e già dalla fine della scorsa ci sono state molte voci su altri allenatori, ma io non ho parlato con nessun altro. Sicuramente Barone e Pradè si erano preparati nel caso ci fosse un cambio, poi abbiamo finito bene il campionato e io ho deciso che la cosa giusta era dare un’altra opportunità a Iachini. A qualcuno può non stare bene, ma i soldi sono miei e l’ultima decisione spetta a me, parlando anche con i dirigenti. La mia filosofia è la meritocrazia, Iachini aveva fatto bene e anche meglio di Juric di cui si parlava, nessuno mi garantiva che avrebbe fatto meglio di lui".

Iachini: "Sarò sempre legato alla Fiorentina. Grazie Commisso"

Commisso su Chiesa e il nuovo stadio

Il presidente della viola è tornato anche su Chiesa, passato dalla Fiorentina alla Juve all'inizio di questa stagione: "Ancora oggi non mi ha fatto una telefonata per salutarmi". A proposito del nuovo stadio ammette: "È una porcheria, ho letto pareri di grandi professori che però non conoscono niente del Franchi. Qualcuno mi ha chiamato Attila perchè Rocco vuole distruggere, ma vuole anche ricostruire come sta facendo a Bagno a Ripoli per il centro sportivo. Lo stadio si deve azzerare, come è stato fatto per lo Yankee Stadium e rifarlo da nuovo, se vogliono usare i miei soldi, altrimenti con i loro soldi possono fare cosa vogliono. Parlano del Franchi come un monumento, della necessità di mantenere molti elementi. C’è il rischio che lo stadio nuovo non si faccia. Se me ne andrò se non mi fanno fare lo stadio? Non lo so, si vedrà in futuro. La verità è che nel lungo periodo la Fiorentina vivacchierà se non mi fanno incrementare i ricavi"

Fiorentina, Callejon negativizzato al Covid

La classifica degli Under 20 più impiegati in Serie A
Guarda la gallery
La classifica degli Under 20 più impiegati in Serie A

Commisso sulla scelta di Prandelli. "Sarri?..."

I risultati conseguiti in questa prima parte di stagione hanno convinto la società a cambiare guida tecnica, riportando sulla panchina della Fiorentina Cesare Prandelli. A proposito della scelta dell'ex ct azzurro, Commisso spiega: "Nessuno lo aveva nominato, tutti parlavano di Mazzarri, Allegri. Ha la mia stima, ci ho parlato solo 10′ e dovremo risentirci. Sarri? Io l’ho visto in televisione, poi il lavoro dei miei dirigenti è valutare tutte le situazioni".

Fiorentina, le idee di Prandelli: difesa a 4 più Vlahovic

La Fiorentina aspetta i gol di Ribery
Guarda il video
La Fiorentina aspetta i gol di Ribery
 

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti