Barcellona su Amrabat, Fiorentina in ansia

Intanto la Viola cerca una punta tra Beto, Berardi e Petagna. Tutte le altre operazioni di mercato
Barcellona su Amrabat, Fiorentina in ansia© Getty Images

Solo gita di piacere o “toccata e fuga” per gettare qualche seme? Sofyan Amrabat ha approfittato dei due giorni di riposo concessi da Italiano dopo il ko con il Torino per volare a Barcellona dove è stato avvistato al Camp Nou ad assistere alla partita fra i blaugrana e il Getafe. Secondo il portale spagnolo Revelo il viaggio del centrocampista della Fiorentina, tra i protagonisti del Mondiale col Marocco, sarebbe stato di natura personale ma ciò non ha frenato voci e illazioni. Anche perché il media iberico evidenzia l’interesse del Barcellona che su consiglio del tecnico Xavi ritiene Amrabat fra i profili più adatti per sostituire Sergio Busquets. Il giocatore viola, finito nel mirino anche di Liverpool, Tottenham e Atletico Madrid, è sotto contratto fino al 2024 con opzione al 2025 che la Fiorentina intende esercitare per poi affrontare la delicata questione-rinnovo. Oggi, intanto è atteso a Firenze Salvatore Sirigu che firmerà fino a giugno con opzione: il portiere lascia Napoli dove approderà Gollini dopo 6 mesi non esaltanti a Firenze. In standby l’affare-Brekalo per le commissioni (circa 2 milioni) ritenute eccessive dal club viola, così sul croato sta accelerando la Dinamo Zagabria. Si conferma forte la stima per Domenica Berardi, già corteggiato un anno fa (era il primo nome indicato da Italiano), ma è obiettivo difficile come i vari Beto e Petagna. L’Aris Limassol punta ad acquistare Alexander Kokorin in prestito dalla Fiorentina cui è legato fino al 2024: il centravanti russo ha segnato 7 gol in 15 gare.

Le altre operazioni

La Salernitana oggi dovrebbe annunciare Domen Crnigoj, centrocampista sloveno che arriva in prestito oneroso dal Venezia. Per l’attacco, la pista più calda è quella che porta alnazionale svizzero Haris Seferovic, 31 anni, ora al Galatasaray ma il cui cartellino è detenuto dal Benfica. Ci sono così da sistemare dettagli sui prestiti e per questo il ds DeSantctis tiene vive altre piste come Tsadjout della Cremonese (scambio con Bohinen che non sarebbe così inserito nello scambio con SalvaFerrer dello Spezia). Più difficile Artem Dovbyk (’97) del Dnipro. Tutto questo perché si è chiusa dolorosamente la pista Henry a causa del grave infortunio occorso al francese: ha riportato la rottura del legamento anteriore del ginocchio destro e dovrà essere operato. Una emergenza che costringe il Verona a correre ai ripari. L’operazione che porterà all’arrivo di Ondrej Duda, (prestito oneroso a 2,5 milioni) centrocampista d’attacco slovacco in forza al Colonia, era precedente alla notizia dell’infortunio e così anche i gialloblu si sono inseriti su Shomurodov (Torino, Spezia e Cremonese le concorrenti) per cui la Roma ha aperto al prestito. Una alternativa è Adolfo Gaich, argentino ex Benevento: c’è già l’ok dell’attaccante e va trovato quello con il CSKA. Un attaccante lo cerca anche lo Spezia a causa dell’infortunio di Nzola (stop ancora di due settimane. Anche i liguri erano su Hernry e ora hanno virato decisi su Botheim della Salernitana sperando di vincere la corsa con la Cremonese. Alternativa Sanabria del Torino. Il granata piace anche al ds della Lazio, Tare, mentre Sarri gli preferirebbe Bonazzoli della Salernitana. La Cremonese, con l’ok dell’Inter proprietario del cartellino, sta per cedere il portiere Ionut Radu all’Auxerre in Francia. L’Udinese è sulle tracce del 18enne attaccante del Genk, Sekou Diawara: per lui pronto un contratto da un contratto di 4 anni e mezzo. La Samp resta in prima fila per Adli del Milan che potrebbe girare l’attaccante Lazetic al Cagliari in B.

Commenti

Loading...