Tuttosport.com

Inter-Pirelli, accordo: 30 milioni in 3 anni Moratti sempre più forte
© www.imagephotoagency.it

Inter-Pirelli, accordo: 30 milioni in 3 anni Moratti sempre più forte

La storica Casa milanese (ora di proprietà cinese) che lega il proprio nome ai nerazzurri dal ’95, sarà l’unico marchio presente sulle maglie nerazzurretwitta

martedì 16 febbraio 2016

MILANO - La Pirelli sarà ancora lo sponsor dell’Inter per i prossimi tre anni in cambio di circa 30 milioni di euro, somma destinata ad essere incrementata dai bonus, legati ai risultati della squadra e al suo ritorno in  Champions League.

LA STORIA - Pirelli (ora di proprietà cinese), ha legato il proprio nome all’Intera dal 1995, l’anno dell’avvento di Massimo Moratti al vertice della società. Attualmente, la Casa milanese garantisce 14,5 milioni di euro annui al club di Thohir che, nelle scorse settimane, aveva dato mandato ai suoi dirigenti di scandagliare il mercato asiatico per trovare un’alternativa che fosse più remunerativa e altrettanto prestigiosa rispetto all’azienda di cui Marco Tronchetti Provera è vicepresidente esecutivo dal 20 ottobre 2015 dopo esserne stato il presidente sino all’avvento dei nuovi soci asiatici.

IL RITORNO - Il nuovo accordo fra Inter e Pirelli dimostra quanto il ruolo di Massimo Moratti stia ritornando ad essere sempre più importante sulla scacchiere nerazzurro. “Tornare a guidare l’Inter? Non voglio creare situazione scomode all’attuale proprietà - ha dichiarato l’ex presidente nei giorni scorsi - Come tifoso sono sempre vicino. Se mi chiedono di tornare a gestire la squadra? Ma non è un lavoro, non lo potrei vedere come tale. Non potrei farlo per conto di un altro”. Ecco perché i tifosi interisti sperano che Moratti ricompri il club. La conferma di Pirelli quale primo e unico sponsor dell’Inter, soluzione che incontra l’entusiastica approvazione dell’imprenditore milanese, è una notizia molto significativa.
x.j.

 

TENTATA TRUFFA ALL'INTER

VIDEO: IL FINTO SPONSOR

Tags: PirelliInterThohirMoratti

Tutte le notizie di Inter

Approfondimenti

Commenti