Serie A, Bonolis: «Inter squadra di rimbambiti con la Lazio»

Il presentatore: «E' stata una partita brutta. Mancini lo aveva detto dall'inizio del campionato, che c'erano tre squadre superiori, come rosa e come qualità»

ROMA - "Ieri sera non mi sono divertito per niente, non solo perchè l'Inter non ha vinto, ma soprattutto perchè l'Inter nemmeno c'era". Così Paolo Bonolis, famoso interista e ora presentatore di Ciao Darwin, commenta la sconfitta dell'Inter contro la Lazio: "Sono andato a vedere giocare la Lazio, contro delle persone che avevano addosso la maglia dell'Inter. E' stata una partita brutta. Mancini lo aveva detto dall'inizio del campionato, che c'erano tre squadre superiori, come rosa e come qualità all'Inter. E' quarta, ma poteva essere quinta o sesta - spiega ai microfoni di Radio Radio - mantiene questa posizione perchè ha dimostrato che quando vuole può giocare a calcio. La cosa assurda è che una squadra di professionisti possa decidere quando giocare e quando non farlo. Ieri sera sembravano una squadra di rimbabiti che giocavano a casaccio. Ho visto giocare molto bene, anche se ha toccato pochi palloni, Icardi. Mentre ho visto Jovetic di un fumoso assurdo. Poi ci sono delle pecche strutturali, perchè è una squadra che si sta rifondando". 

MANCINI: "AMAREGGIATO PER L'ATTEGGIAMENTO DI ALCUNI GIOCATORI"

IL MERCATO DELL'INTER - "Devo dire che sono stati fatti molti acquisti buoni, altri superflui e non sono stati ricoperti ruoli che invece andavano ricoperti. In regia abbiamo un signore che nel Cile gioca come centrale di difesa, quindi non si può pretendere di più da quel giocatore. Medel durante la partita dà il fritto, combatte, lotta, ma non gli si può chiedere questo, è come se protesti perchè il mister pretende che Handanovic giochi ala sinistra. Lui è un centrale di difesa, è un tamponatore del centrocampo, che però deve fare la regia. La regia non può farla, come non la possono fare altri giocatori attualmente in rosa che in realtà sono delle mezz'ali. Parlo di Kondogbia, di Brozovic, tutta gente che non può fare la regia perchè non è nelle loro corde".

STANKOVIC: "SIMEONE? ORA C'E' MANCINI, UN DOMANI CHISSA'"

CANDREVA O BIGLIA? - Per Bonolis sarebbe ottimo se potesse arrivare Biglia nella prossima finestra di mercato, ma sembra essere in pole Candreva: "Biglia ci starebbe benissimo, invece sembra che l'Inter sia interessata a Candreva, quindi un altro esterno. C'abbiamo più ali noi dell'Alitalia e non abbiamo niente in mezzo. L'Inter ha bisogno di specificità in mezzo al campo, ha bisogno di un paio di giocatori con i piedi buoni, ha bisogno di un regista e ha bisogno di esterni che sappiano appoggiare con la qualità del piede l'azione offensiva. Mancini ieri sera ha detto certo che Biglia sarebbe l'ideale per l'Inter, ma costa troppo".

IL FUTURO DELL'INTER - "Per il futuro dell'Inter non posso dirmi preoccupato, nel senso che arrivano voci di volontà di compartecipazione economica, ma sono cose che non conosco. Ci si può solo fidare della fiducia espressa da Tohir, stanno cercando di rimpiguare le casse di una società, che ha evidentemente delle difficoltà. Questa è una società che ha una storia importante e che vuole fare bene. Mancini può essere una guida, non solo sul campo, ma anche sul mercato. Però che gli diano retta su quello che deve essere fatto. Ho la sensazione che ci sia spesso uno scollamento o comunque la volontà di fare le cose che però non va a buon fine".

Mancini:"Abbiamo sbagliato atteggiamento"
Guarda il video
Mancini:"Abbiamo sbagliato atteggiamento"

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...