Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Spalletti: «Marotta? Io voglio difendere sempre l’Inter»
© © Roberto Garavaglia - ag. Aldo Liverani sas
0

Spalletti: «Marotta? Io voglio difendere sempre l’Inter»

Il tecnico torna sulle parole dette ieri in conferenza stampa: «Il senso che volevo dargli era diverso». Sulla vittoria contro l’Udinese: «A volte siamo scolastici. Icardi? È il centravanti perfetto»

sabato 15 dicembre 2018

MILANO -  "La partita doveva essere incanalata molto prima verso la vittoria per quello che abbiamo fatto". Così il tecnico dell'Inter Luciano Spalletti ha commentato il successo dell'Inter sull'Udinese per 1-0 allo stadio Meazza. "A volte perdiamo dei palloni banali - ha spiegato l'allenatore nerazzurro ai microfoni di Sky Sport - poi c'è la gestione in area di rigore. Abbiamo puntato la linea difensiva quattro o cinque volte ma non abbiamo avuto la qualità che ci voleva per finalizzare. Per essere una buona squadra bisogna anche essere cattivi e determinati, invece incasiniamo situazioni che non dovrebbero essere incasinate. Quando sbagli le occasioni che ci sono capitate, vivendo un momento non brillantissimo, si diventa troppo scolastici. Abbiamo fatto bene, però senza metterci quelle vampate e quell'intensità nei momenti importanti: in questo dovevamo avere un po' più di impeto e ferocia nel fare le cose". Spalletti ha fatto poi i complimenti a Mauro Icardi, autore del calcio di rigore decisivo per la vittoria dell'Inter: "Quella rete completa quello che è il lavoro del centravanti perfetto, nelle ultime due partite lo ha fatto in maniera perfetta. Il 'cucchiaio'? Si era già reso conto di cosa volesse fare, ha visto che il portiere si era mosso in anticipo e ha capito che poteva fare anche un tiro del genere. Ha fatto un gesto sicuro al 100%". Infine Spalletti ha spiegato la risposta ("Non ho bisogno del supporto di Marotta") data al nuovo amministratore delegato nerazzurro: "Il senso che volevo dargli era diverso - ha chiarito l'allenatore toscano - senza malizia. Io voglio difendere sempre l'Inter, questa è la prima scelta che faccio", ha concluso il tecnico dell'Inter. (in collaborazione con Italpress)

LE PAROLE DI ICARDI - "Sappiamo che in campionato siamo lì, possiamo prendere le squadre che ci sono davanti e cercheremo di fare il possibile per riuscirci – le parole del capitano nerazzurro -. Si può dimenticare la delusione della Champions vincendo e facendo bene le partite prima della sosta cercando di finire l'anno nel migliore dei modi. La vittoria di oggi è un segnale che volevamo dare dopo la partita di martedì perché siamo dispiaciuti per quello che è accaduto". Infine Icardi ha glissato sul rinnovo di contratto con il club nerazzurro: "Non devo dire nulla ai tifosi, a quello ci pensa il mio agente (la moglie Wanda Nara, ndr). Io devo fare il mio lavoro in campo. Le altre cose non mi riguardano, se e quando devo firmare lo decidono loro", ha concluso l'argentino.

Commenti

Classifica

Serie A - 33° Giornata

Juve 87 Fiorentina 40
Napoli 67 Sassuolo 38
Inter 61 Spal 38
Milan 56 Parma 36
Roma 55 Genoa 34
Atalanta 53 Bologna 34
Torino 53 Udinese 33
Lazio 52 Empoli 29
Sampdoria 48 Frosinone 23
Cagliari 40 Chievo 14

Risultati

SERIE A - 33° GIORNATA

Parma - Milan 1 - 1
Lazio - Chievo 1 - 2
Cagliari - Frosinone 1 - 0
Bologna - Sampdoria 3 - 0
Udinese - Sassuolo 1 - 1
Empoli - Spal 2 - 4
Genoa - Torino 0 - 1
Juve - Fiorentina 2 - 1
Inter - Roma 1 - 1
Napoli - Atalanta 19:00