Inter, Sanchez ultimo nelle gerarchie: l'addio è vicino

Anche Perisic supera il cileno in attacco: per Inzaghi è una seconda-terza scelta
Sanchez: 33 anni; scadenza 2023; ingaggio lordo 9,2 milioni di euro, valutazione 5 milioni di euro© EPA

MILANO - Simone Inzaghi sembra avere le idee chiare sulle gerarchie dell'attacco nerazzurro. Con scelte vicine alle idee societarie, visto che quasi sicuramente il rapporto con Sanchez terminerà con un anno di anticipo. Il cileno è legato ai colori nerazzurri fino al 2023, con un contratto da 7.5 milioni. E, dopo essere stato decisivo nei primi mesi dell'anno (Supercoppa su tutte), nell'ultimo periodo è finito decisamente in secondo piano. Inzaghi infatti nelle ultime due gare ha schierato Lautaro e Dzeko, rilanciando anche Correa e arrivando anche a puntare su Perisic in attacco. E peraltro se sabato Calhanoglu non avesse chiesto la sostituzione al 38’ della ripresa perché a corto di energie, sarebbe entrato Caicedo per Dzeko. Negli ultimi 40 giorni si è visto solo per due volte: Inzaghi, dopo la parentesi di gennaio-febbraio sembra tornato sulla strada di inizio stagione, con Sanchez seconda-terza scelta. 

Inter, da De Vrij a Lautaro Martinez: in 11 possono partire a giugno
Guarda la gallery
Inter, da De Vrij a Lautaro Martinez: in 11 possono partire a giugno

Inter, i migliori video

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...