Allegri studia la Juventus del dopo Pogba

Si passa dal collaudato 3-5-2 al 4-3-1-2 con il trequartista tanto caro al tecnico bianconero, che dopo aver salutato il francese attende il suo sostituto

Allegri studia la Juventus del dopo Pogba© LaPresse

TORINO - Pjaca e Dybala dietro a Higuain, o Mandzukic, oppure due punte fisiche e un trequartista. Orfano di Pogba, Massimiliano Allegri studia la Juve del futuro puntando sulle qualità dei suoi attaccanti, in dote un centinaio di gol e la possibilità di adottare più moduli, anche a partita in corso. Dal collaudato 3-5-2 al 4-3-1-2 con il trequartista tanto caro al tecnico bianconero, che dopo aver salutato il francese attende il suo sostituto. Witsel e Matic sembrano in vantaggio nelle preferenze del club, che tiene però gli occhi puntati anche su Luiz Gustavo. E c'è chi sostiene che Matuidi stia già cercando casa a Torino.

POGBA ALLO UNITED

LE ALTERNATIVE - Le alternative a Pogba, insomma, non mancano, soprattutto ora che la Juventus ha siglato col Manchester United un contratto che le assicura 105 milioni di euro, più 5 di bonus, in due anni. Anche in attesa degli ultimi colpi di mercato, Allegri naviga nell'abbondanza. In difesa la crescita di Rugani e l'arrivo di Benatia assicurano al trio Barzagli-Bonucci-Chiellini i giusti ricambi, così come sulle fasce Dani Alves e Alex Sandro sono molto di più che una alternativa ad Evra e Lichtsteiner. L'ex Barcellona è stato uno dei migliori nell'amichevole vinta domenica contro il West Ham e può essere avanzato sulla linea del centrocampo. Dove, in attesa del rientro di Marchisio, spetterà a Pjanic prendere in mano le redini del gioco.

ALLEGRI PROTAGONISTA DELLO SPOT SKY

Juve, i migliori video

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti