Juventus, Allegri: «Non avevamo già vinto il titolo. Conta essere primi alla fine»

Il tecnico bianconero: «Serve equilibrio, la stagione è lunga. Alla fine dobbiamo essere in testa al campionato e magari vincere la Champions League»

Juventus, Allegri: «Non avevamo già vinto il titolo. Conta essere primi alla fine»© EZIO TASSONE - PEGASONEWSPORT

TORINO - «La partita di Marchisio? Rientrerà anche Asamoah e Rugani, uno dei tre giocherà sicuramente. Ci sarà un apporto importante, se facesse metà delle partite da qui a gennaio sarei contentoTridente? No, domani giocherà Mandzukic e Higuain». Così l'allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, parla alla vigilia della sfida di domani sera contro la Sampdoria. «La sconfitta contro il Milan? Era matematicamente impensabile vincere il campionato dopo nove partite. Diciamo che ci stiamo difendendo bene...A Milano avevamo sempre la palla noi, ma dovremo velocizzare il gioco. Dobbiamo lavorare e migliorare. Domani bisogna portare a casa la vittoria, questo è poco ma sicuro».

HIGUAIN-MANDZUKIC - «Higuain sta facendo bene e si sta adattando anche alla squadra, perchè si sacrifica molto. E' normale che noi dobbiamo cercarlo un po' di più, è semplice, lui è là davanti, si muove bene e bisogna cercarlo. Domani con Mandzukic è normale che si dovranno aiutare, collaborare, perché è la seconda volta che giocano insieme, però se si mettono a disposizione l'uno dell'altro è più facile fare delle buone cose. Però ha fatto 7 gol, lui come la Juve credo stia facendo un buon cammino. Era impensabile anche a livello matematico che la Juventus alla nona partita avesse vinto il campionato perchè se avessimo vinto tutte e 9 le partite avremmo 27 punti che non servirebbero neanche per la salvezza. Quindi è un cammino, i campionati si vincono quando la matematica ci darà la certezza della vittoria. La squadra è prima in Champions, con una bella vittoria a Lione, quindi bisogna proseguire, nelle difficoltà che possiamo incontrare nell'arco della stagione, ma credo sia normale. Fino a questo momento diciamo che ci stiamo difendendo bene. Poi che bisogna migliorare sul piano del gioco, che bisogna servire meglio Higuain, questo fa parte del... Alla fine contano i risultati, la squadra al momento sta facendo risultati e bisogna proseguire su questa squadra».

PJACA E DYBALA «Pjaca? Domani, dopodomani o nei prossimi giorni verrà fatto un ulteriore controllo per vedere a che punto è la contusione ossea, perchè ha preso una bella botta. Sicuramente fino alla sosta non c'è. A parte che alla sosta mancano dieci giorni, non è che manca un mese. Poi una volta fatto il controllo, il dottore emetterà un comunicato. Dybala? Sta proseguendo, tra una settimana verranno fatti altri accertamenti, vedremo. Non abbiamo nè lui e nè Pjaca, faremo di necessità virtù. Alex Sandro può fare anche l'attaccante, oggi abbiamo fatto una partitina ed è stato molto bravo a fare l'attaccante, quindi non abbiamo nessun problema. In qualche modo facciamo».

CHIELLINI, BUFFON E IL CENTROCAMPO - «Per quanto riguarda Chiellini, domani mattina c'è la rifinitura, ma al momento Chiellini rientra. Buffon? Domani gioca Neto. A centrocampo devo decidere e valutare domani mattina».

GLI OBIETTIVI: C'E' LA CHAMPIONS - «Juve poco cattiva? No, assolutamente. Sabato a Milano è stata una partita come tante altre, dove abbiamo avuto sempre la palla noi, quindi l'intensità come bisogna darla, velocizzando il gioco, passando bene la palla a una certa velocità. E così aumenti l'intensità della partita. Altrimenti se hai la palla, andare ad aggredire l'avversario è impossibile. Se gli lasci la palla e lo aggredisci è una cosa diversa, ma la Juventus su questo deve lavorare e migliorare. Poi non credo che la Juventus sia una squadra assolutamente compassata, per l'amor del cielo, sono giuste le critiche e tutto, ma al momento la Juventus sta facendo un percorso buono, abbiamo inserito 6 giocatori, al momento siamo primi in campionato, siamo primi in Champions, abbiamo vinto una bella partita a Lione, non era semplice vincere in Champions e soprattutto abbiamo la possibilità mercoledì prossimo di chiudere il passaggio al turno successivo. Questo sarebbe il primo obiettivo, importante della stagione. Come dico sempre tutti gli anni che ci vuole molta calma, equilibrio, perchè la stagione è lunga, bisogna arrivare in fondo e quando si arriva in fondo bisogna essere in testa al campionato, cercando di arrivare in fondo e magari vincere la Champions. Ma in Champions è un altro discorso. Abbiamo il 23 a Doha una Supercoppa da giocare e cercare di portare a casa, abbiamo la Coppa Italia quando entrereremo per arrivare di nuovo in finale e vincere di nuovo, siamo dentro tutti gli obiettivi».

TUTTO SULLA JUVE

Juve, i migliori video

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...