Tuttosport.com

Champions-Juventus, è andata bene e con il Barcellona sarà spettacolo
© EPA

Champions-Juventus, è andata bene e con il Barcellona sarà spettacolo

Il divario tecnico con lo Sporting e l'Olympiacos lasciano margini buoni per il secondo posto, sarà un duello di alto livello con il Barcellona (senza Neymar) per il primo

twitta

giovedì 24 agosto 2017

 Guido Vaciago

MONTECARLO - Massimiliano Allegri parla di «girone più equilibrato di quanto sembri», ma è suo dovere non sottovalutare nulla. Una visione meno interessata suggerisce, invece, un giudizio piuttosto benevolo sulle urne di Montecarlo: Barcellona, Sporting Lisbona e Olympiacos. Per non qualificarsi agli ottavi di finale, la Juventus deve combinare dei pasticci con i portoghesi e i greci e, oggettivamente, considerato il divario tecnico fra i bianconeri e gli altri due club devono essere dei pasticci davvero terribili. La presenza del Barcellona rende la lotta per il primo posto molto saporita: è indubbiamente un Barcellona meno forte di quello che la Juventus ha eliminato lo scorso anno, semplicemente perché senza Neymar non puoi essere più forte, ma attenzione alle motivazioni che potrebbero caricare il gruppo blaugrana, dal voler dimostrare che la cessione del brasiliano non ha spostato equilibri fino alla vendetta per la lezione subita dai bianconeri nell'ultima Champions.

 

I CALCOLI - Ma la qualificazione non dovrebbe essere in pericolo. Negli ultimi anni il secondo posto è stato - tranne rare eccezioni - ottenibile con 10 punti, il che significa mettere le mani sulla qualificazione vincendo almeno tre delle quattro partite con greci e portoghesi e fare un punto con il Barça. Fattibile per una squadra che l'anno scorso ha saputo farsi valere anche in trasferta (vedi vittorie a Lione, Zagabria, Siviglia, Porto e Monaco). Certo, il bello del calcio e della Champions in particolare è smentire i calcoli troppo razionali, ma il calcio europeo degli ultimi anni ha allargato la forbice tra grandi e piccoli club e il sorteggio ha evitato alla Juventus le squadre più insidiose della terza unra (come il Tottenham, il Liverpool o il Besiktas che comportava una sempre problematica trasferta a Istanbul) e della quarta (Feyenoord, Lipsia e il Cska di Carrera).

Tags: JuventusSorteggioChampionsBarcellona

Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti