Tuttosport.com

Marsiglia, Zubizarreta: «Volevamo Kean, ma la Juve non lo dava in prestito»
© Marco Canoniero/sync
0

Marsiglia, Zubizarreta: «Volevamo Kean, ma la Juve non lo dava in prestito»

Il ds dell'Olympique conferma l'interesse per il giovane attaccante classe 2000: «Ci sono state tante telefonate, ma nessuna ha portato a qualcosa di concreto»

giovedì 4 ottobre 2018

TORINO - Per tutta l'estate si è discusso del futuro di Moise Kean, attaccante classe 2000 della Juventus reduce da un brillante prestito tra le fila dell'Hellas Verona, per il quale si è dapprima pensato ad una nuova cessione a titolo temporaneo, salvo poi virare su una definitiva con recompra, fino alla decisione finale, cioè quella di tenerlo in rosa come unico vero attaccante di ruolo, dal momento che Mandzukic, Dybala Cristiano Ronaldo si alternano in quella zona del campo, senza tuttavia possederne il pedigree. Il vercellese di origine ivoriana ha registrato il suo secondo debutto in maglia bianconera, martedì sera contro lo Young Boys, confermando ancora una volta tutto il suo talento. Talento che non era sfuggito all'Olympique Marsiglia, uno dei club rimasti maggiormente stregati dalle sue abilità, come conferma il direttore sportivo dei transalpini ai microfoni di 'La Provence': «C'era la possibilità di mandare Clinton Njie a Lisbona e Radonjic non era ancora arrivato: le cose potevano essere diverse. Però la Juventus non voleva un prestito, e la discussione è finita presto. Ci sono state un sacco di telefonate negli ultimi tre giorni, ma nessuna ha portato a qualcosa di concreto». Chiosa finale su Balotelli, altro obiettivo sfumato nelle ultime ore di mercato: «Era tutto fatto e lui aveva detto di sì, poi però non si è trovato l'accordo per chiudere il trasferimento. Conosco bene Raiola, a volte le cose vanno così».

Juventus Olympique Marsiglia Calciomercato Kean Zubizarreta

Commenti

Potrebbero interessarti

La Prima Pagina