Tuttosport.com

Caceres: il ritorno è un atto d’amore. Ha rinunciato a 9 milioni per la Juventus
© Juventus FC via Getty Images
0

Caceres: il ritorno è un atto d’amore. Ha rinunciato a 9 milioni per la Juventus

Retroscena dal Giappone: aveva in mano un triennale, Paratici l’ha tolto dall’aereo

di Filippo Cornacchia giovedì 7 febbraio 2019

TORINO - L’amore di Martin Caceres per la Juventus è comprovato dai fatti. L’ultimo è un retroscena che emerge in maniera abbastanza dettagliata dal Giappone, precisamente dalla Baia di Osaka. Il 31enne difensore uruguaiano, prima dell’incredibile ritorno in bianconero della scorsa settimana per prendere il posto del partente Medhi Benatia (accasatosi in Qatar), per almeno 48 ore si immaginato al Vissel Kobe, la squadra dove milita Andreas Iniesta, con un ricco contratto. Stando a quanto filtra da fonti orientali, dove ancora sono sorpresi per il repentino dietronfront dell’ex laziale, Caceres aveva in mano già la prenotazione dei voli aerei e soprattutto un triennale da 3 milioni a stagione più premi. Più di 9 milioni in 3 anni. Praticamente dieci volte tanto rispetto a quanto sottoscritto successivamente con la Juventus: accordo per 5 mesi (fino a giugno) con ingaggio da 900 mila euro.

GIÙ DALL’AEREO - Più che una pazzia, una scelta di calcio. E di cuore. Troppo forte il richiamo di quella maglia bianconera che aveva già indossato nel 2009-10 e dal 2012 al 2016. Caceres e famiglia erano ormai decisi a vivere una nuova avventura in Oriente, non a caso il giocatore aveva risposto “no, grazie” a Bologna e Parma. La Juventus, però, per Martin è molto più che un club e così sono bastate un paio di telefonate ravvicinate dei dirigenti bianconeri per fargli mandare in fumo una pensione d’oro, fare retromarcia con i giapponesi, disdire le prenotazioni per Kobe e imbarcarsi sul primo volo Roma-Torino per iniziare il suo terzo mandato con la Juventus.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Juventus

Commenti

La Prima Pagina