Tuttosport.com

0

Chiellini esclusivo: "Alla Juve un grande allenatore”

Il difensore dei bianconeri nella nostra redazione: "Non sono in ansia per l’attesa dell’erede di Allegri. Sono sicuro che sarà all’altezza della Juve e dei campioni che ha. Barzagli potrebbe fare l’allenatore, ma ora vuole solo calma e riposo. Che risate con gli scherzi dei sudamericani"

venerdì 24 maggio 2019

Quale sarà il futuro di Barzagli?
«Penso che inizierà il percorso da allenatore, a luglio c'è un corso della durata di tre settimane a Coverciano. Devi essere bravo a renderti conto di ciò che sarà. Lui è una risorsa importante per la Juve e magari troverà il suo spazio, detto che c’è anche bisogno di respirare: viviamo nella “lavatrice” per 11 mesi l'anno. Trascorrerà qualche weekend in famiglia, evitando i ritiri e seguendo orari che non siano così opprimenti. Andrea comincerà così. Sarebbe un peccato lasciarsi sfuggire persone come lui, con i valori che rappresenta. Non ho dubbi sul fatto che troverà la sua strada ad alto livello».

C’è un’ottima intesa non solo con Barzagli, ma con tutti i compagni. E quando, per caso, c’è un parapiglia avete le vostre “armi difensive”.
«Se si riferisce a Emre Can, ha ragione. E’ unico, un bel panzer, un carrarmato, pronto a difendere tutti. Arriva lui e pone le distanze».

In campionato è stata troppo più forte la Juventus oppure le altre hanno mollato in fretta?
«Abbiamo fatto qualcosa di irripetibile, tolto l'ultimo mese in cui abbiamo pagato il fatto di aver speso tanto. Il mese di dicembre è stato fuori da ogni logica, abbiamo pareggiato solo una partita e vinto le altre con nervi e forza di volontà micidiali. A gennaio siamo ripartiti con nove punti di vantaggio e il campionato ancora in ballo. Abbiamo voluto quotidianamente, costantemente, lo scudetto. Ci siamo giocati punti fondamentali alla fine del 2018 e alcuni episodi sono stati decisivi, come il gol annullato alla Sampdoria contro di noi. Tra il 26 e il 29 dicembre ballavano tanti punti con il Napoli e noi li abbiamo voluti tutti. Siamo stati incredibili e abbiamo reso il campionato ingiocabile per tutti gli altri. E in questi casi l’avversario inevitabilmente perde un po' di stima. Il Napoli ha pure perso Hamsik e Albiol, elementi validi non solo tecnicamente ma a livello di leadership di squadra. Pesavano tanto. Non direi che abbiano sottovalutato il campionato, alla fine Allan ha fatto una stagione strepitosa, come Fabian Ruiz».

juve chiellini

Commenti

La Prima Pagina