Tuttosport.com

Juve, Sarri: "Pjanic concentratissimo. Giocano Dybala e Ronaldo"

0

Il tecnico bianconero: «Senza pubblico Marassi perde qualcosa, ma la partita con il Genoa resta difficile, se qualcuno non lo pensa sta sbagliando di grosso. Higuain sta bene, ma un problema di minuti nelle gambe».

Juve, Sarri: "Pjanic concentratissimo. Giocano Dybala e Ronaldo"
© Juventus FC via Getty Images
 Guido Vaciago lunedì 29 giugno 2020

TORINO - Maurizio Sarri sembra tranquillo, rassicurato dalla crescita della sua Juventus e per nulla turbato delle vicende di mercato. «Penso che non ci sia alcun problema con Pjanic. Quando il trasferimento verrà ufficializzato, Miralem sarà contento perché va in un club straordinario. Alla fine della sua carriera potrà dire di aver giocato nel Barcellona e nella Juventus. E' un ragazzo serio, la possibilità che lui non dia il 101% in questi mesi proprio non la vedo».

Buffon e Chiellini rinnovano

Buffon

Gli chiedono di Buffon, il cui rinnovo è stato ufficializzato e al quale manca una partita per battere il record di presenze in A di Maldini. Non sembra che voglia farglielo battere domani: «Buffon arriverà tranquillamente al record, in questa stagione di sicuro, non so se proprio domani. Non abbiamo deciso, ma valutiamo in base alle sensazioni di Filippi»

Il Genoa

«Il Genoa non è un avversario spinoso solo per la Juventus. E' storicamente un campo difficile dove andare è complicato per tutti giocare là. La partita di domani è complicata, come tutte le trasferte contro squadre che vogliono salvarsi. I ragazzi sono molto consapevoli di questo, se ci aspettiamo qualcosa di diverso sbagliamo di grosso».

Fattore campo

«E' vero, senza pubblico il fattore campo perde molto della sua efficacia, ma giocare in caso dà sempre qualche vantaggio. Piccole cose, punti di riferimenti in campo, l'avere il proprio spogliatoio, elementi che incidono e aiutano i ragazzi».

Turnover

«Poco, perché numericamente non ci possiamo permettere di alternare più di due/tre giocatori. Nell'ultima partita avevamo in convocazione tre ragazzi dell'Under23 e fra grandi c'era chi aveva fatto solo tre allenamenti. Penso a uno o due cambi. Speriamo di recuperare in fretta la condizione di tutti».

Higuain

«Higuain sta meglio. Ma c'è Incertezza sul fargli fare un minutaggio più elevato. Ronaldo e Dybala, invece, dovrebbero giocare. Non vedo ancora problemi di sovraccarico. Io penso che siamo nella fase in cui si deve trovare il massimo della condizione fisica e quindi ai giocatori non fa male giocare così spesso. Poi, con il passare delle giornate, si prospetterà il problema inverso, cioè giocatori che entrano in condizione, ma che poi accusano l'accumularsi delle partite. Stiamo modificando molto, quasi tutto, anche nella gestione del post-partita per il recupero. Gli allenamenti non sono particolarmente intensi, tutto un lavorare di scarico e quindi anche la preparazione della partita è meno accurato. Le cinque sostituzioni è una cosa da maneggiare con cura, possono cambiare i risultati. Le cinque sostituzioni venivano utilizzate solo dalle squadre di terza fascia, probabilmente le squadre di prima fascia potevano fare turnover a prescindere. E' un'esperienza nuova, quindi a rischio cazzata. Come tutte le cose che non abbiamo vissuto, un'esperienza stimolante che se ne usciamo vivo accumuleremo delle nozioni che ci serviranno in futuro».

Arthur

«Su Arthur c'è poco da commentare, come per PJanic: si sta parlando di due ragazzi che per due mesi ancora dovranno giocare nelle rispettive squadre. E' bene che si concentrino su quello che devono fare ora piuttosto che su quello che dovranno fare nelle loro rispettiva nuove squadre. In questi mesi devo giocare partite importanti, se devo spendere energie nervose per il mercato spreco. Il mercato non mi dà gusto. E' vero che l'opinione pubblica si è appassionata di mercato, anche perché se ne parla troppo, visto che io credo che se parlassimo per dieci anni di calci d'angolo, nei bar si parlerebbe di calci d'angolo. lasciamo perdere le valutazioni per il momento. Qualcuno dello staff studierà a fondo questo giocatore per sfruttare al massimo le sue caratteristiche, per ora godiamoci Pjanic fino alla fine».

Bentancur

«Bentancur l'ho visto crescere molto rapidamente. mi aspettavo uno forte, invece è ancora più forte. Ha messo condizione e personalità, inizia ad avere età e partite alla spalle e quindi tira fuori più personalità. Può sorprenderci in futuro perché ha ancora dei margini. Ramsey sta meglio, rispetto a Bologna contro il Lecce l'ho visto più vivo e frizzante. Ma ha fatto pochi allenamenti con la squadra e l'incognita minutaglie esiste. Vediamo se spararlo all'inizio per 50/60 minuti iniziali o nel finale. Bentancur sembra che stia bene, ha fatto due giorni di scarico attivo e non aveva dolori».

Juventus

Caricamento...

La Prima Pagina