Tuttosport.com

De Ligt: "Juve, adesso sto molto meglio. Scudetto? E' corsa a tre"

0

Le parole del difensore olandese dei bianconeri: "Derby con il Torino? E' una partita speciale, entrambe le squadre vogliono vincere per la città e per i tifosi"

De Ligt: "Juve, adesso sto molto meglio. Scudetto? E' corsa a tre"
© ANSA
giovedì 2 luglio 2020

TORINO - "Una corsa al titolo molto avvincente con Lazio e Inter. Vittoria contro il Genoa? Penso che tutti e tre i gol siano stati molto belli. Quello di Dybala meraviglioso, molto tecnico, tecnicamente perfetto. Poi la bomba di Cristiano Ronaldo quello prestigioso di Douglas Costa. Sono tre bellissimi gol" sono le parole di De Ligt in un'intervista rilasciata a SkySport. Il difensore della Juventus ha dichiarato: "Come sto? Adesso mi sento molto meglio e anche di testa sono più tranquillo. Questo è importante per giocare. Penso che in Italia ci siano tanti tipi di attaccanti. Lukaku ad esempio è possente e veloce. Immobile è molto forte spalle alla porta. Tutte le squadre hanno attaccanti forti e diversi. Tutte le partite sono delle sfide, i nostri avversari hanno tutti attaccanti di alto livello, io cerco prima delle gare di studiarli a fondo per rispondere alle loro caratteristiche e giocare al meglio". Poi, sull'Inter: "Penso che l'Inter sia una grande squadra, in questo momento è dietro solo di qualche punto. Quindi dobbiamo stare attenti a queste squadre. Ci sono ancora 9 partite da giocare, ogni gara è importante e ogni squadra è vicina al titolo. Penso sia una sfida tra noi, Lazio ed Inter".

Juve, le parole di De Ligt sul Torino

Infine, sul prossimo impegno in campionato, il derby contro il Torino: "E' una partita speciale, entrambe le squadre vogliono vincere per la città e per i tifosi. Noi dobbiamo giocare al meglio soprattutto in difesa e non concedere occasioni. Ovviamente il Derby d'andata è un bellissimo ricordo per me perchè ho segnato il primo gol in maglia bianconera. Poi ci ha dato anche una vittoria molto importante. Era un momento non facile per me, ricevevo molte critiche e mi trovavo in difficoltà. Quel gol mi ha risollevato il morale e mi ha dato felicità, non solo a me ma anche a tutta la squadra. Grazie a quel gol sono diventato il calciatore che sono adesso".

[[dugout:eyJrZXkiOiJJNm53ejJ5NyIsInAiOiJjb3JyaWVyZGVsbG9zcG9ydCIsInBsIjoiIn0=]]

Caricamento...

La Prima Pagina