Tuttosport.com

Pirlo: “Ho le mie idee, non faccio il copia e incolla da nessun allenatore”

0

Il tecnico della Juve dopo il bel debutto contro la Sampdoria: “Cercherò di prendere spunto dalle squadre che mi hanno impressionato. La gestione di Ronaldo? È intelligente, sa quando fermarsi”

Pirlo: “Ho le mie idee, non faccio il copia e incolla da nessun allenatore”
© Pegaso Newsport
domenica 20 settembre 2020

TORINOInizia con una bella vittoria l'avventura in campionato di Andrea Pirlo sulla panchina della Juventus. I campioni d'Italia si sono imposti all'Allianz Stadium per 3-0 sulla Sampdoria grazie alle reti del nuovo acquisto Kulusevski, Bonucci e Ronaldo. “È importante avere il dialogo con tutti i giocatori, è bello creare un certo tipo di rapporto per capire le esigenze - ha detto il nuovo tecnico bianconero a Sky Sport - Abbiamo fatto un ottimo primo tempo, peccato non aver chiuso la partita. Siamo calati nel secondo, ma siamo stati lucidi nei momenti decisivi. Frabotta? Ha fatto un’ottima gara, l’ho scelto dopo il ko di Alex Sandro. Non ho avuto problemi a metterlo dentro, sa giocare e si sta allenando bene. McKennie si sta impegnando, è arrivato con qualche giorno di allenamento in più, fisicamente sta meglio di altri. Può fare ancora di più, ha sbagliato qualcosa in fase di impostazione”.

La Juve di Pirlo brilla, che tris alla Samp!

Pirlo sulla gestione di Cristiano Ronaldo

"Ci vorrà tempo per mettere insieme i modi di giocare di Guardiola, Ancelotti e Conte. Non voglio fare il copia e incolla di nessun allenatore, cercherò di prendere spunto da queste squadre che mi hanno impressionato. Non abbiamo avuto tanto tempo, i ragazzi sono tornati da una settimana con le nazionali. Oggi e nell’amichevole si è visto qualcosa, ci vorrà tempo per assimilare. Abbiamo quattro centrocampisti centrali che secondo me per caratteristiche giocano meglio a due, non sono play né mezzali. Stiamo provando a giocare in questo modo, difendendoci a quattro dietro. Stiamo lavorando da qualche giorno, poi magari in futuro proveremo a fare altro. La gestione di Ronaldo? È un ragazzo intelligente che conosce benissimo il suo fisico, sa quando è meglio fermarsi. L’attaccante? Troveremo il giusto equilibrio, i giocatori di qualità sono sempre ben accetti. Cercheremo di trovare la soluzione per poter far giocare più giocatori di talento possibili". 

Caricamento...

La Prima Pagina