Juve, ansia Bonucci: allarme difesa

Il centrale è uscito nella ripresa per un fastidio muscolare: oggi gli esami, Barça a rischio. Pirlo ha gli uomini contati

© Getty Images

TORINO - Tutto ruota intorno a Cristiano Ronaldo e a quel tampone che deve diventare negativo entro domani: nel preparare la sfida contro il Barcellona la variabile CR7 ha un peso specifico importante. Non che Andrea Pirlo non abbia valide alternative in attacco, ma certo la presenza o meno del fuoriclasse portoghese contro la corazzata blaugrana, anche se ridimensionata da un avvio negativo nella Liga - arriva da due sconfitte consecutive, Clasico compreso -, può cambiare il volto della squadra bianconera. Perché CR7 è pur sempre mister Champions, recordman di Coppe vinte e di gol segnati: dopo aver saltato la trasferta in Ucraina ha una voglia matta del debutto stagionale e di rinnovare il duello con il rivale Leo Messi, una sfida che il mondo intero vorrebbe vedere e che non sarà neppure uno spettacolo per pochi allo Stadium visto che mercoledì sera, secondo le disposizioni del nuovo Dpcm, si ritorna a zero spettatori in tribuna.

Juve, Kulusevski decisivo dalla panchina: entra e segna contro il Verona
Guarda la gallery
Juve, Kulusevski decisivo dalla panchina: entra e segna contro il Verona

In attacco dovrebbe toccare a Dybala e Morata

Senza Cristiano, dovrebbe toccare di nuovo alla coppia Dybala-Morata guidare l’attacco bianconero, a meno che Pirlo voglia sorprendere - cosa che capita spesso - schierando il tridente con Kulusevski ala aggiunta. Il fatto che ieri lo svedese non fosse titolare è un chiaro indizio della sua presenza fin dal primo minuto contro il Barcellona. Ma Kulusevski è un jolly che può agire sia come trequartista - al posto di Ramsey - sia come esterno di centrocampo, anche se in quest’ultimo ruolo, a Roma, non è riuscito a esprimersi al meglio.

Leggi l’articolo completo sull’edizione odierna di Tuttosport

Juve, allarme difesa
Guarda il video
Juve, allarme difesa

Commenti