Juve-Cagliari, sarà una difesa inedita: la mossa di Pirlo

È tra le meno battute, ma solo una volta non ha preso gol. De Ligt e Demiral, mai insieme dal 1’, provano a blindarla

Juve-Cagliari, sarà una difesa inedita: la mossa di Pirlo© LAPRESSE

TORINO - La difesa della Juventus, con sei reti incassate in sette partite, è già la seconda migliore del campionato. Così recitano i freddi numeri, a dispetto di un'intelaiatura complessiva ancora in fase di rodaggio: solo il Verona ha subito un gol in meno, uno in più invece la retroguardia del Napoli gravata però del 3-0 a tavolino dello Stadium. Eppure, al saldo dell'incrocio mai andato in scena contro i partenopei, la formazione di Pirlo ha mantenuto immacolata la propria porta soltanto all'esordio contro la Sampdoria, mentre nelle ultime quattro uscite ha sempre concesso un'esultanza agli avversari. Quella di Caicedo allo scadere contro la Lazio è ancora fresca nella testa di tutti i bianconeri, ma le precedenti innescate da Simy a Crotone e dall'ex Favilli a Torino col Verona avevano avuto analogo peso. Tra i principali pensieri in vista del ritorno in campo di sabato sera allo Stadium contro il Cagliari, di conseguenza, c'è proprio quello di blindare la saracinesca.

La classifica degli Under 20 più impiegati in Serie A
Guarda la gallery
La classifica degli Under 20 più impiegati in Serie A

Gli scenari

Attraverso una fase difensiva finalmente più solida e compatta, e proprio quanto mostrato all'Olimpico prima della sosta ha offerto sensazioni confortanti – anche se non fino alla fine, come da motto societario – per attenzione ed equilibrio. Ma anche attraverso una linea di interpreti inedita, o quasi. I contestuali infortuni occorsi a Chiellini e Bonucci, infatti, spalancano in casa bianconera scenari con ben pochi precedenti. Un dato su tutti: dall'inizio del ciclo vincente nel 2011- 2012 ad oggi – fatta salva la stagione del viterbese al Milan, ovviamente – gli attuali capitano e vice capitano della squadra sono mancati contemporaneamente appena 15 volte. La prima in un lontano Genoa-Juventus del marzo 2012, con Vidal arretrato al centro della difesa al fianco di Caceres, l'ultima nell'ormai ininfluente Udinese-Juventus dello scorso luglio, con De Ligt e Rugani dal 1'. E anche il ruolino tenuto dalla squadra in assenza delle due colonne portanti risulta, tutto sommato, confortante: a spasso tra i regni di Conte, Allegri e Sarri, infatti, sono maturate dieci vittorie, tre pareggi e appena due sconfitte. [...]

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Sarri-Juve, a che punto è la trattativa per la risoluzione
Guarda il video
Sarri-Juve, a che punto è la trattativa per la risoluzione

Juve, i migliori video

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti