Continuità Juve: Bonucci e Danilo, leader e mental coach

Passionale l’azzurro, silenzioso il brasiliano: saranno i punti di riferimento di una squadra profondamente rinnovata
Continuità Juve: Bonucci e Danilo, leader e mental coach© www.imagephotoagency.it

TORINO - Ne è rimasto uno solo, come da regole di Highlander. E tutto sommato Leonardo Bonucci nei panni di antico guerriero scozzese, come il Connor McLeod interpretato da Christopher Lambert nel film del 1984, starebbe anche bene, con la sua grinta e il suo carisma. E’ lui l’ultimo rimasto dei giocatori che avevano vinto il primo Scudetto della Juventus targata Andrea Agnelli nel 2011-12. E’ il segno del tempo e anche della profonda ricostruzione in corso in casa bianconera. Una ricostruzione che ha già visto la rosa di Massimiliano Allegri perdere 1222 partite d’esperienza juventina: 561 Chiellini, 293 Dybala, 185 Morata, 183 Bernardeschi. E se lo spagnolo potrebbe tornare, altre potrebbe perderne lungo la strada del mercato, a cominciare dalle 272 di Alex Sandro e dalle 117 di De Ligt. Tutte perdite frutto di decisioni della Juventus, beninteso, tranne quella legata a Chiellini al quale la società aveva concesso totale libertà di scelta. E però pur sempre di tanta esperienza bianconera in meno si tratta. Soprattutto in difesa, viste le citate partenze che potrebbero aggiungersi a quella del capitano.

I leader della difesa

E se a centrocampo e in attacco stanno per arrivare due giocatori come Pogba e Di Maria, che di esperienza al massimo livello internazionale ne hanno da vendere, e anche di esperienza bianconera nel caso del Polpo (178 presenze), in difesa la situazione è diversa. Dei due obiettivi principali, Koulibaly e Bremer, solo il primo, il più esperto con i suoi 31 anni contro i 25 del granata, ha giocato per lo Scudetto, ma senza l’obbligo di vincerlo che vige alla Juventus. E in Champions ha giocato appena quattro partite a eliminazione diretta (due volte gli ottavi). Una situazione che renderà ancora più importante la presenza e il ruolo di Bonucci e dell’altro leader del reparto arretrato, e non solo: Danilo. Due leader che difficilmente potrebbero essere più diversi, a cominciare dallo status legato all’esperienza bianconera (...)

 Tutti gli approfondimenti sull’edizione di Tuttosport

Juve, la Top 10 dei più amati nel ciclo firmato Andrea Agnelli
Guarda la gallery
Juve, la Top 10 dei più amati nel ciclo firmato Andrea Agnelli

Juve, i migliori video

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...