Pagina 2 | Pellegrini, gli uomini veri della Juventus e il paragone con Kostic che non capisce

Il terzino sinistro in prestito all’Eintracht è subito diventato uno dei punti fissi della squadra di Bundesliga: “C’è un approccio mentale diverso”

Tra Juventus e Eintracht c’è stato questo “scambio” tra Kostic e lei. In cosa si vede diverso rispetto al serbo?

«Continuo a non capire questa associazione con Filip, abbiamo due ruoli completamente diversi: io sono un terzino e lui invece è un esterno alto».

Da piccolo chi era il suo idolo e chi le piace ora?

«Da piccolo mi piaceva tantissimo Paolo Maldini! Provavo ammirazione anche per Marcelo o Bale ai tempi del Tottenham quando faceva il terzino. Ora chi mi piace tanto nel mio ruolo è Theo Hernandez oltre ad Alphonso Davies del Bayern».

Come sembra, dalla Germania, questa Serie A con equilibri sorprendenti, un po’ diversa dal solito o no?

«Diciamo che per via del Mondiale è tutto un po’ strano».

La Juventus che si è ripresa con queste sei vittorie di fila può riproporsi con continuità anche dopo la sosta?

«Assolutamente, ne sono convinto. Si tratta di una squadra fortissima, ci sono tantissimi giocatori validi, l’obiettivo che mi pare fosse dichiarato per quest’anno era di arrivare nelle prime quattro del campionato e al momento ci stanno riuscendo. Ora stanno facendo bene e per la stima che ho dei miei ex compagni di squadra non solo come valore di giocatori, ma proprio come persone, sono sicuro che arriveranno al traguardo».

E l’obiettivo dell’Eintracht?

«Andare avanti di questo passo su tutti i fronti. In Champions affrontiamo una squadra come il Napoli che ha una rosa lunga e con elementi di valore ma nel calcio è tutto possibile. Proveremo a giocarcela. Quando ho visto il nome estratto la prima cosa a cui ho pensato sono stati i miei amici di Napoli, era da una settimana che me lo dicevano!».

Come vivrete la sosta?

«Noi riprendiamo il campionato il 21 gennaio, quindi dopo la Serie A. Il club ha deciso di fare una tournèe in Giappone di una settimana, sono curioso di vedere per la prima volta quel Paese. Poi qualche giorno libero e quindi una sorta di nuova preparazione atletica che durerà sino al 10 dicembre per poi darci due o tre settimane di vacanza anche se non mi fermerò personalmente. Manco d’estate mi stoppo per così tanto tempo. Poi a inizio gennaio un’altra tournèe». 

Juve, i migliori video

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...