Juve, Allegri: "Altri 14 punti per la salvezza. Di Maria? Giocasse sempre così..."

Le parole dell'allenatore dei bianconeri al termine della partita vinta per 3-0 all'Arechi grazie alla doppietta di Vlahovic e alla rete di Kostic

SALERNO - Può essere più che soddisfatto Massimiliano Allegri, dopo la vittoria per 3-0 sulla Salernitana. Il tecnico ha avuto le risposte che si aspettava: "I ragazzi hanno risposto bene, abbiamo giocato dei buoni 60 minuti, poi dopo il 3-0 siamo stati un po' superficiali, abbiamo subito più tiri in porta di quanto avremmo dovuto. Non riuscivamo più a gestire la palla, anche se abbiamo avuto buone occasioni a campo aperto. I ragazzi lo sanno che bisogna assolutamente fare meglio". C'è dunque qualcosa da migliorare, come dimostrato peraltro dai suoi richiami furiosi alla squadra nella parte finale della gara: "È come un contagio. Come nel primo tempo la squadra si è contagiata nel giocare bene, nel secondo tempo abbiamo sbagliato passaggi con superficialità, stoppando i palloni con la suola e così via. Questo non deve succedere mai, perché se subisci gol gli altri prendono coraggio e metti in discussione la partita. Sono passaggi che dicono che bisogna migliorare sotto l'aspetto della testa. Oggi era una partita non da giocare, ma da vincere. I ragazzi sono stati bravi, poi l'ultima mezz'ora abbiamo un po' gigioneggiato".

Salernitana-Juve, Nicolussi Caviglia su Miretti: l'arbitro assegna il rigore
Guarda la gallery
Salernitana-Juve, Nicolussi Caviglia su Miretti: l'arbitro assegna il rigore

Allegri: "Se Di Maria mi giocasse sempre così..."

Si conferma la spinta dei giovani: "Abbiamo bisogno di tutti. Stavolta Fagioli ha fatto bene, Miretti prima di farsi male aveva fatto bene. Ora più che mai c'è bisogno di tutti. Capisco che ci sono giocatori che stanno fuori, che giocano mezz'ora. Ma i cambi diventano determinanti giocando ogni tre giorni. Quelli che entrano sono decisivi, perché il ritmo va venuto alto. Poi abbiamo tanti giocatori che vengono da mesi di inattività e con poca benzina nelle gambe, quindi deve essere fortunato di volta in volta nell'azzeccare chi mettere". Vlahovic di sicuro ha dato una grande risposta: "Avevo detto che gli mancava solo il gol, perché anche fisicamente è più leggero, si muove meglio. È più brillante. Stasera ha giocato anche meglio tecnicamente e questo la dice lunga. Pure Di Maria per 45 minuti ha deliziato. Mi facesse tutte le partite 60 minuti così avremmo dei vantaggi importanti. E quelli che sono entrati hanno fatto bene".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...