Miss Italia tifa Juve: "Kean e Szczesny idoli. E sogno Leao in bianconero"

Con Francesca Bergesio la corona torna in Piemonte: "Fiera della mia squadra. Vi svelo il mio desiderio"
Miss Italia tifa Juve: "Kean e Szczesny idoli. E sogno Leao in bianconero"© ANSA

Il suo viso è angelico, ha capelli e occhi castani, 180 centimetri di bellezza. Francesca Bergesio, 19 anni, è la nuova Miss Italia. La dolcissima Francesca abita a Cervere, nel cuneese, ed è figlia di Ilaria Afrate e Giorgio Bergesio, senatore della Lega. «Mio papà – racconta la signorina Bergesio, Miss Italia numero 84 della storia - è tifoso della Juventus e nell’ambiente familiare lo sono diventata anch’io. Ne sono fiera: è una grandissima squadra e poi ha sede a Torino, nostro capoluogo regionale». In famiglia le dispute non mancano: Bruno, nonno materno di Francesca, è un verace tifoso del Torino: «Con lui - dice Francesca ridendo- facciamo guerre verbali». Francesca col trionfo a Salsomaggiore ha riportato in Piemonte la corona di Miss Italia dopo 18 anni; prima di lei le ultime erano state Cristina Chiabotto nel 2004 e Edelfa Chiara Masciotta nel 2005. «Entrambe tifose della Juve e bellissime, spero di imitarle».

Quando Francesca frequentava il liceo c’era chi la definiva spilungona. «Per la mia altezza un po’ mi prendevano in giro, mai comunque per la fede calcistica. Amo da sempre la Juve però a scuola ho sempre tenuto un profilo basso. Sono andata tante volte con mio papà allo Stadium a tifare Juve senza mai apparire sfegatata. L’ultima mia presenza allo Stadium? Juve-Sassuolo dell’anno scorso. Coi miei coetanei tifosi di Torino, Inter, Milan mi limito a piccoli battibecchi e sfottò». La quinta piemontese vincitrice di Miss Italia ha due beniamini bianconeri: «In primis Kean, e poi Szczesny, che per me è un portiere formidabile, le para tutte». E ha un pupillo tra i rivali della Juve: «Mi piace molto Leao benchè sia del Milan: per il modo di muoversi in campo e saltare gli avversari sembra un ballerino. Suggerisco allo staff Juve di acquistare Leao...». Certe volte Francesca immagina di essere una calciatrice. «Mi vedo in un ruolo dell’attacco. Penso sia un orgoglio giocare con responsabilità di segnare i gol, anche se in linea di massima tutti i ruoli sono importanti e richiedono preparazione e sacrifici» Francesca sa già chi vincerà lo scudetto 2023-24: «Sicuramente la mia Juventus. Dirigenti bianconeri, invitatemi a Juve-Inter, spero di portare fortuna».

Miss Italia e desiderio legato alla Juve

Forte del titolo di Miss Italia esprime un ulteriore desiderio: «Fatemi diventare la mascotte della Juventus, ci terrei tantissimo». Molte ragazze si avvicinano al mondo del dio pallone per fidanzarsi coi calciatori. «Io quando ne avrò conosciuti bene alcuni farò delle valutazioni. Vale anche per chi non gioca a calcio». La ragazza di Cervere è intelligente e consapevole che il suo titolo di bellezza impone una deontologia. «Sono Miss Italia per i tifosi di tutte le squadre italiane, non solo della Juve. Auguro grande divertimento e serenità ai tifosi di tutti i club. Vorrei che il calcio venisse vissuto con maggiore serenità, senza incidenti e cori beceri tra i tifosi. Certe volte negli stadi si creano situazioni che non sono piacevoli per gli stessi giocatori. E naturalmente in bocca al lupo alla Nazionale italiana affinchè si qualifichi al Campionato d’Europa». L’obiettivo di Francesca è essere una miss a 360 gradi: «Vicina al sociale e propensa a valorizzare il mondo femminile non solo dal punto di vista estetico». Con lo sport ha sempre avuto un buon rapporto: «Da bambina ho praticato volley per poi passare al tennis e in seguito per 10 anni alla danza classica. Il mio portamento è migliorato notevolmente grazie alla danza classica e gli effetti si sono visti anche durante la finale di Miss Italia». Si è iscritta alla facoltà di medicina, probabilmente lavorerà come show-girl tuttavia aveva un altro sogno. «Far parte del corpo di ballo del Teatro alla Scala. Dopo l’intensa attività con la danza mi sono trasferita per ragioni di studio in convitto a Torino, e così ho dovuto cessare l’attività da ballerina. Non avevo davvero più tempo per frequentare le varie esercitazioni in palestra».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Juve, i migliori video

Abbonati per continuare a leggere

L'abbonamento Plus+ ti permette di leggere tutti i contenuti del sito senza limiti

Scopri ogni giorno i contenuti esclusivi come Interviste, Commenti, Analisi, le Pagelle e molto altro ancora!

Plus+

€ 5,90 /mese

Scopri l'offerta

Commenti

Loading...